Tra poche ore si potrà cenare a cinquanta metri d’altezza. Quattro chiacchiere con Erminio Giudici

CONDIVIDI