domenica 24 Ottobre 2021 – Aggiornato alle 20:54

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

salone bio 2

Cos’è la micoterapia e quali sono i funghi medicinali

Si basa sulla cura che viene messa in atto sfruttando le proprietà terapeutiche dei funghi
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su print
pro shop 250
salone bio 2

La micoterapia si basa sulla cura che viene messa in atto sfruttando le proprietà terapeutiche dei funghi. In particolare non si tratta di utilizzare i classici funghi, quelli che utilizziamo per la nutrizione, ma di sfruttare i benefici portati dai funghi medicinali. Da molti secoli la medicina tradizionale cinese utilizza la micoterapia. Nel nostro Paese si sta avendo una maggiore reazione nei confronti di questo tipo di cure, prendendole sempre di più in considerazione. In ogni caso, come dicono gli esperti, si tratta di prodotti che si basano sull’integrazione delle terapie classiche. Le proprietà dei funghi medicinali possono rappresentare un aiuto molto valido per l’organismo. Ma cosa sono esattamente i funghi medicinali e quali sono? Vediamo di rispondere a tutte queste domande.

Che cosa sono i funghi medicinali

I funghi medicinali come quelli descritti su www.freelandtime.com sono dei funghi che hanno delle proprietà terapeutiche che nel corso del tempo hanno dimostrato di avere importanti effetti in termini di salute.

Infatti questo tipo di funghi si è rivelato molto importante per alleviare i sintomi di alcune patologie e agiscono anche sulle cause stesse delle malattie. Naturalmente dobbiamo distinguere i funghi medicinali da quelli che comunemente mangiamo.

Anche i funghi usati in cucina sono alimenti sani, che hanno notevoli proprietà nutrizionali, tuttavia non si possono definire propriamente curativi. Ma vediamo di scoprire alcuni di questi funghi.

Alcuni funghi medicinali con le loro proprietà

Fra i funghi medicinali più importanti c’è Agaricus blazei. Sarebbe molto utile per contrastare le allergie e l’eccesso di peso. È stato scoperto in Brasile studiando la buona salute di una popolazione vicino a San Paolo.

Un altro fungo medicinale molto importante si chiama Auricularia. Si dimostra utile per abbassare la pressione alta del sangue e funge da ansiolitico. Inoltre svolge la funzione di antinfiammatorio.

Dobbiamo citare, fra i funghi medicinali, anche il fungo che si chiama Coprinus. In realtà questo, a differenza degli altri funghi terapeutici, non rientra propriamente nella tradizione cinese. Infatti fa parte più di una tradizione occidentale che risale al secolo scorso.

Può essere utile per ridurre l’eccesso di zuccheri nel sangue, quindi per contrastare il diabete, e per alleviare i disturbi digestivi.

Il Reishi è considerato il fungo della longevità, il più potente dei funghi medicinali. Contiene ben 400 principi attivi e viene sfruttato soprattutto per la prevenzione. Infatti è particolarmente indicato per prevenire l’insorgenza di infezioni e di malattie virali.

Citiamo poi il fungo Cordyceps, che è originario del Tibet. Favorisce un miglioramento dell’ossigenazione del sangue. Proprio per questo motivo viene indicato per contrastare i disturbi del fegato, anche nel caso di infezioni virali o in caso di intossicazioni, sempre integrando le cure farmacologiche prescritte dal medico.

Poi dobbiamo parlare di Hericium, che si rivela ideale per combattere i disturbi di stomaco e le gastriti. Molto caratteristico è il meccanismo con il quale agisce. Infatti il fungo medicinale Hericium induce a produrre il muco. Questa sostanza riveste le pareti interne dello stomaco e le protegge dai succhi gastrici. Per questo si dimostra davvero utile per combattere l’infiammazione nel caso di gastriti. Inoltre alcuni studi mettono in evidenza il fatto che può fungere da stimolo per la rigenerazione dei neuroni.

Da ricordare anche il fungo Maitake, che riesce ad abbassare il livello di glicemia nel sangue e contrasta il colesterolo. In generale può essere fondamentale per rafforzare il sistema immunitario ed è considerato una sorta di fungo bruciagrassi.

Il fungo Maitake è capace anche di proteggere con una funzione antinfiammatoria la mucosa intestinale, per questo aiuta a contrastare i disturbi che sono legati al malfunzionamento dell’intestino. Citiamo anche Pleurotus, che protegge il fegato e i reni.

soriano 250

Ultime notizie

binario 3 250

TI CONSIGLIAMO NOI…