Atti persecutori all’ex convivente. Divieto di avvicinamento per un marocchino

Print Friendly, PDF & Email

PORTO SANT’ELPIDIO – I carabinieri di Porto Sant’Elpidio, a seguito di denuncia presentata da una giovane donna del luogo, per il reato di “atti persecutori” , nei confronti dell’ex convivente un cittadino marocchino di 27 anni, hanno richiesto e ottenuto dalla Procura della Repubblica di Fermo, dato la gravità dei comportamenti messi in atto dall’uomo, una custodia cautelare che dispone il divieto di avvicinamento alla giovane donna.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI