Il lungomare chiude alle auto anche il 2 giugno. Calvaresi sbotta: “Un danno per chalet e ristoranti”

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il lungomare chiude ad auto e motorini anche in occasione della Festa della Repubblica. Martedì 2 giugno, il tratto ad est, compreso tra l’Albula e l’ex camping, sarà accessibile solo a pedoni e biciclette dalle 9 alle 19, a conferma di una pratica promossa dall’amministrazione nelle domeniche di maggio e che, probabilmente, proseguirà pure in quelle di tutto giugno.

L’obiettivo resta quello di favorire il distanziamento fisico, nel rispetto delle direttive legate all’emergenza coronavirus. Il provvedimento però fa arrabbiare Marco Calvaresi. L’imprenditore turistico, ex presidente del consiglio comunale, considera infatti l’iniziativa penalizzante nei confronti degli operatori. “Nelle festività, i giorni di maggiore afflusso, si chiude la maggiore arteria di circolazione e parcheggio, limitando difatti la possibilità di recarsi ai vari stabilimenti balneari, bar e ristoranti della zona”,  tuona Calvaresi. “Che nessuno parli, e mi riferisco alle organizzazioni sindacali, è veramente vergognoso”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA