sabato 20 Agosto 2022 – Aggiornato alle 04:23

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Visure online: quali sono e come richiederle

TUtto ciò che è accessibile attraverso la rete
mister jones

Con il termine “visura” si fa riferimento ad una procedura di ricerca che consente di ottenere dati e informazioni registrati all’interno di un archivio gestito da un ente della pubblica amministrazione. Per ‘visura’ si intende, solitamente, anche il documento di riepilogo che riporta tutte le informazioni ottenute per mezzo della ricerca d’archivio. In base al tipo di archivio al quale si attingono i dati, nonché a seconda delle caratteristiche tecniche del documento rilasciato, esistono vari tipi di visura. 

Grazie alla progressiva digitalizzazione degli archivi pubblici, oggi è possibile richiedere una visura online, e riceverla in formato digitale, rivolgendosi direttamente agli enti competenti oppure ad un portale specializzato come Ivisura. Come detto, però, non esiste un solo tipo di visura; in questo articolo, quindi, vediamo quali le opzioni disponibili e i dati che ciascun tipo di procedura consente di consultare.

Visura camerale

Come riportato dal sito ufficiale del Registro delle Imprese, la visura camerale “è un documento informativo ufficiale con tutti i dettagli riguardanti l’impresa iscritta” nel registro stesso. A tal proposito, è bene ricordare come i soggetti che intendano esercitare attività d’impresa sul territorio italiano debbano, per legge, formalizzare la propria iscrizione al Registro delle Imprese tenuto dalla Camera di Commercio.

La visura camerale può essere ordinaria o storica. Nel primo caso, il documento “riporta le informazioni anagrafiche, giuridiche, economiche e fiscali di un’impresa”, ovvero la denominazione, la data di costituzione, il Codice fiscale o la Partita IVA, la forma giuridica, l’attività d’impresa svolta dal soggetto, eventuali sedi secondarie, numero di addetti, soci con relative quote, cariche amministrative, oggetto e capitale sociale, albi ruoli e licenze. In sostanza, fornisce una ‘istantanea’ del soggetto sottoposto a visura. Il documento è disponibile anche in lingua inglese.

Una visura camerale storica, invece, riporta tutti i dati e gli eventi relativi ad un’azienda, a partire dal momento della sua costituzione. Questo tipo di visure, che non hanno valore legale, possono essere richieste per via telematica sul sito del Registro delle Imprese da chiunque abbia interesse o necessità di accedere a determinate informazioni.

Visura catastale

La visura catastale è la “consultazione degli atti e dei documenti catastali”, come spiega il sito dell’Agenzia delle Entrate, relativi ad un determinato bene immobile (terreno o fabbricato). La procedura di ricerca, che può essere implementata anche per via telematica, consente al richiedente di ottenere i dati identificativi e reddituali dei beni immobili, i dati anagrafici degli intestatari, i riscontri grafici delll’immobile (planimetrie e mappe catastali) e gli atti di eventuali aggiornamenti catastali. “Le informazioni catastali” – specifica l’apposita sezione del sito dell’Agenzia – “ad eccezione della consultazione delle planimetrie riservata esclusivamente agli aventi diritto sull’immobile o ai loro delegati, sono pubbliche e dunque l’accesso è consentito a tutti, pagando i relativi tributi speciali catastali e nel rispetto della normativa vigente”.

La visura catastale non va confusa con la visura ipocatastale o ipotecaria; quest’ultima, infatti, permette di accedere alla banca dati ipotecaria e di consultare, in particolare, trascrizioni, iscrizioni e annotazioni. 

Visura al PRA

A partire dal numero di targa o di telaio di un veicolo, è possibile richiedere ed ottenere una visura al PRA, il Pubblico Registro Automobilistico tenuto dall’ACI.

Questa procedura consente, a chiunque sia interessato, di reperire tutti i dati salienti relativi ad un dato veicolo (autovettura o motociclo), fatta eccezione per i mezzi agricoli e i ciclomotori di cilindrata inferiore a 50 cc. Se la visura viene eseguita in modalità telematica, non consente l’accesso alle informazioni relative ai veicoli immatricolati prima del 1993.

Tramite una visura al PRA è possibile verificare non solo i dati tecnici del veicolo (marca, modello, motorizzazione, alimentazione e classe ambientale) ma anche riscontrare la presenza di eventuali gravami, quali fermo amministrativo o denuncia di furto.

campanelli 250

Ultime notizie

ecorigenerati 250

TI CONSIGLIAMO NOI…