Bellomo fa gli assist, Perina i miracoli. La Samb batte il Teramo. Omaggio ultras a Palladini

Print Friendly, PDF & Email

SAMBENEDETTESE – TERAMO 2-0
SAMBENEDETTESE: Perina, Gelonese, Mattia, Miceli, Di Massimo, Bellomo, Stanco, Rapisarda, Marchi, Tomi, Patti
A disp: Aridità, Conson, Ceka, Di Pasquale, Demofonti, Tirabassi, Candellori, Valente, Bacinovic, Miracoli, Austoni
All: Ezio Capuano

TERAMO: Calore, Ventola, De Grazia, Ilari, Milillo, Varas, Sales, Graziano, Caidi, Bacio Terracino, Gondo
A disp: Ricci, Pietrantonio, Panico, Amadio, Sandomenico, Tulli, Castagna, Diallo, Faggioli, Mancini, Fratangelo
All: Ottavio Palladini

RETI: 10’pt Rapisarda (S), 24’pt Stanco (S)
ARBITRO: Andrea Capone di Palermo

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Chi per questi colori ha lottato non sarà mai dimenticato. Ottavio uno di noi”. E’ l’omaggio della curva Nord a Ottavio Palladini arrivato questo pomeriggio al Riviera delle Palme nell’insolita veste di avversario. Il suo Teramo è uscito sconfitto dal campo sambenedettese al termine di un match che ha visto la Sambsalire in cattedra durante i primi quarantacinque minuti ma con i biancorossi che hanno decisamente cambiato marcia nella ripresa.

Il primo tempo, come detto, parla rossoblù con la Samb in vantaggio nei primi dieci minuti grazie ad una rete di Rapisarda che riesce ad allungarsi in area deviando in porta, con il destro, un cross di Bellomo. Quattro minuti dopo il Teramo vicino al pareggio con GOndo che cerca il colpo di clsso girando su sé stesso e deviando in area un passaggio di Ilari. Sulla sua strada trova però un attento Perina che blocca a terra.

AL ventiquattresimo la Samb trova il raddoppio grazie ad un altro importante assist di Bellomo che dall’interno dell’area pesca Stanco con un retropassaggio sul limite dell’area. Il tiro del rossoblù è potente e angolato e nulla può fare calore, se non osservare il pallone infilarsi in porta.

Al 35esimo Perina salva il risultato. Ventola vede Bacio Terracino in area e lo serve. Il tiro, di prima intenzione, è preciso e diretto sul primo palo. Fulmineo l’intervento del portiere che con il palmo della mano manda la palla in angolo. E’ l’ultima azione degna di nota del primo tempo.

La ripresa vede la Samb partire subito in avanti con un tiro dalla distanza, al primo minuto, di Bellomo che tenta di sorprendere Calore. Il tiro però finisce sul fondo. La risposta degli abruzzesi arriva due minuti dopo con Gondo e Bacio Terracino autori di una serie di colpi di testa nell’area rossoblù ma con la palla che, alla fine, termina tra le braccia di Perina senza infastidire più di tanto la difesa.

Nela ripresa però il Teramo è più intraprendente. Al 17esimo la formazione ospite riesce a procurarsi un calcio da posizione favorevole. Il tiro finisce contro la barriera ma ui rimpalli successivi l’estremodifensore rossoblù Perina compie una doppia parata, due interventi davveri miracolosi. Subito dopo Bellomo, uno dei migliori in campo fino a quel momento, viene sostituito, ormai esausto, da Candellori.

Quando mancano venti minuti al termine dell’incontro Capuano effettua una doppia sostituzione. Fuori Di Massimo e Stanco, dentro Valente e Miracoli. Cambia anche Palladini che richiama in panichina Varas e mette dentro Sandomenico. Ed appena entrato Valente tenta un tiro dalla distanza che vede Calore intervenire provvidenzialmente ribattendo il pallone.

Brividi per la Samb al 31esimo con una strepitosa cavalcata di Ventola che salta due uomini entra in area e lascia partire un tiro che colpisce l’esterno della rete. Il portiere teramano Calore evita invece il terzo golal 36esimo minuto bloccando un assist di Valente verso Miracoli che, solo in area, avrebbe certamente segnato. Subito dopo quest’azione arriva l’ultimo cambio per Capuano: esce Mattia ed entra Diego Conson. Palladini fa uscire Bacio Terracino e Graziano ed entrare in campo Amadio e Fratangelo.

A tre minuti dalla fine Rapisarda prova a sorprendere Calore con una girata di sinistro che viene deviata in angolo dal portiere del Teramo. La partita praticamente finisce qui con la Samb che conquista tre punti importantissimi in ottica playoff.