domenica 24 Ottobre 2021 – Aggiornato alle 21:23

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

salone del bio 1
Calcio e Giustizia

Samb, ma cosa vuole la Federazione? Con la richiesta al Comune ha riattivato le normative delegittimate dal Tar

Il Tribunale aveva dichiarato illegittima l'applicazione delle Noif che però la Figc continua a citare
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su print
haster 250
SAN BENEDETTO DEL TRONTO
salone del bio 1

Stiamo cercando di fare chiarezza, o meglio, di capire qualcosa sulla richiesta che il sindaco ha inviato sia a Roberto Renzi che alla cordata di imprenditori sambenedettesi. Questo perché la sentenza del Tar di inizio settimana non dovrebbe lasciare adito a dubbi: Roberto Renzi può iscrivere la Sambenedettese e la Federazione può bocciare la domanda soltanto se le carte non siano in regola. E già qui la comunicazione inviata al sindaco nella quale gli si chiede di indicare una società “preferita” tra quelle in lizza sembra davvero strana.

E lo è ancor di più leggendo un passaggio preciso della sentenza del 7 settembre. Il Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio aveva infatti accolto il ricorso di Roberto Renzi delegittimando l’applicazione delle normative Noif. Vale a dire che la Federazione non doveva comunicare al Comune di richiedere la famosa manifestazione di interesse proprio perché andava data la precedenza all’As Samb di Roberto Renzi.

Nella sentenza veniva accertata l’illegittimità e veniva annullata l’applicazione dell’articolo 52 delle Noif. Ebbene lo stesso articolo, malgrado tre giorni fa il Tar ne abbia bocciato l’applicazione, è stato attivato dalla Federazione nella richiesta inviata ieri in Comune. Un apparente controsenso che rappresenta, ancora una volta, quanto la giustizia sportiva possa ritenersi scollegata da quella ordinaria. Un Tribunale dichiara illegittima l’applicazione di una norma e, tre giorni dopo, la stessa norma viene applicata nella medesima vicenda.

E’ vero che, alla luce di quanto accaduto questa estate, conoscere la situazione prima delle irrevocabili scadenze, non è che sia proprio un male, ma se Roberto Renzi non rispondesse alla richiesta del sindaco e i sambenedettesi si, cosa accadrebbe? La Federazione consentirebbe alla cordata locale di iscrivere la Samb e boccerebbe la società che, con una sentenza del Tar alla mano aveva diritto a farlo? Si aprirebbe un contenzioso infinito tra l’immobiliarista romano e la Federazione. che in questo modo avrebbe palesemente ignorato la sentenza di un Tribunale.

Scelte difficilmente comprensibili che dovrebbero quantomeno essere chiarite dalle varie parti in causa. Nessuno parla, al momento, nessuno vuole esporsi. Anche perché, c’è da scommetterci, sia le due società che gli uffici comunali stanno facendosi la stessa domanda: ma cosa vuole la Federazione?

cafe express 250

Ultime notizie

bakkano 250

TI CONSIGLIAMO NOI…