Pallamano, i giovani di Monteprandone fanno bene all’Interamnia

Print Friendly, PDF & Email

MONTEPRANDONE – In vacanza dopo avere macinato quasi 2mila chilometri. E dopo aver partecipato ai due tornei di pallamano giovanile più importanti del mondo.

Tre vittorie (e un paio di sconfitte) non sono bastate all’HC Monteprandone Under 14 per accedere ai quarti di finale della 47esima Interamnia. A Teramo i blu, reduci dalla trasferta in Svezia, a Göteborg, dove la settimana precedente avevano partecipato alla Partille Cup, hanno pagato la peggiore differenza reti rispetto al TJ JM Chodov (Repubblica Ceca), secondo a pari punti (9) nel girone D, grazie a un decisivo + 11 nel confronto delle marcature (20 gol contro i 9 dell’HC).

Eppure Monteprandone era partito forte: vittoria coi polacchi dell’UKS Spartacus A (26-24), il bis con gli ungheresi dell’Elektromos S.E. (25-22). Poi però lo stop contro la capolista polacca Anilana Lodz A (14-16) e quello con il citato TJ JM Chodov (14-17). Inutile il successo per 23-12 nel recupero contro la Pallamano Chieti, sfida rinviata nella prima giornata per il maltempo.

“È stata una grande esperienza anche questa, come la Partille Cup. Un’esperienza che si è conclusa prima del tempo, ma non amo gli alibi. Di sicuro abbiamo raggiunto il nostro obiettivo: chiudere intensamente la stagione, attraverso un gioco intenso. Ci siamo riusciti sia a Teramo che a Göteborg: andiamo in vacanza consapevoli di essere cresciuti tanto in poco meno di due settimane” il commento di coach Andrea Vultaggio.

Questi i 15 ragazzi dell’U14 che hanno partecipato all’Interamnia numero 47: Lorenzo Capocasa, Matteo Vagnoni, Mirko Salladini, Lorenzo Petroni, Wasim Khouaja, Simone Giambartolomei, Marco Di Girolamo, Moreno Salladini, Daniele D’Andrea, Alessandro Tritto, Riccardo Simonetti, Giulio Pompei, Morgan Caucci, Davide Evangelista, Francesko Cela.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI