Inzaghi: “Il dito nel sedere di Neqrouz? Al ritorno caricai Montero”

Print Friendly, PDF & Email

“Il dito nel sedere di Neqrouz? Quella fu un’esperienza devastante, ma al ritorno caricai Montero”. Pippo Inzaghi in diretta Instagram con Christian Vieri ricorda la celebre marcatura a uomo ricevuta dal difensore marocchino durante un Bar-Juventus della stagione 1997-1998.

Un episodio molto intimo che innervosì l’ex attaccante bianconero, tanto da compromettere la sua prestazione in campo.

“Inizia la partita, alla prima palla mi dà una botta sui cog… da sotto. Mi giro e gli dico: “Ma stai a scherzà?”. A fine primo tempo chiesi a Lippi di tirarmi fuori, altrimenti gli avrei dato una gomitata. Era una delle prime partite e mi dissero che lui lo aveva già fatto con altri, ma io non me lo aspettavo”.

La vendetta, come detto, arrivò nella gara di ritorno grazie all’aiuto del difensore uruguaiano, oggi allenatore della Sambenedettese. “Ad un certo punto su un angolo sentii un botto!”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA