I ragazzi della scuola Cappella alla scoperta del Torball, lo sport per non vedenti

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una giornata alla scoperta del Torball, uno sport pensato per i non vedenti che può rappresentare uno strumento prezioso per integrare gli alunni disabili nelle scuole della provincia. L’appuntamento è per domani, mercoledì 9 gennaio, alle ore 15 nell’aula magna della scuola secondaria Cappella di San Benedetto del Tronto, in piazza Setti Carraro, a Porto d’Ascoli.

L’iniziativa è organizzata dall’Ufficio scolastico regionale e provinciale di educazione fisica e dal Comitato Paralimpico marchigiano, in collaborazione con gli Assessorati allo Sport e alle Politiche sociali del Comune rivierasco, Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti e Polisportiva Picena. Il corso è aperto agli insegnanti di educazione fisica e sostegno e vedrà la presenza degli atleti della società sportiva ascolana guidati dall’allenatore Giovanni Palumbieri.

Il Torball è uno sport che si gioca con una palla provvista di sonagli, con l’obiettivo di fare goal in una grande porta, difesa da tre atleti bendati e sistemati su tappetini che cercano di “parare” affidandosi solo al proprio udito. La Polisportiva Picena milita tra l’altro nella serie B nazionale della disciplina. L’iniziativa rientra nel primo corso interprovinciale per la promozione dello sport per disabili. Prossimi appuntamenti il 22 gennaio con la giornata dedicata dal basket integrato e baskin e il 28 gennaio con il sitting volley.

CONDIVIDI