cantine al borgo
domenica 23 Giugno 2024
Ultimo aggiornamento 12:55
cantine al borgo
domenica 23 Giugno 2024
Ultimo aggiornamento 12:55
Cerca

Doppietta di Miracoli e la Samb batte il Mestre. Al “Mecchia” finisce 1 a 2

I rossoblù chiudono il primo tempo in vantaggio e raddoppia nel momento di maggior difficoltà. Tensione nel finale con il penalty concesso ai padroni di casa e l'espulsione di Moriero
Pubblicato il 4 Ottobre 2017

MESTRE: Gagno, Fabbri, Casarotto, Boscolo, Neto, Beccaro, Perna, Politti, Rubbo, Gritti, Sottovia
A disp: Favaro, Ayoub, Zanetti, Kirwan, Lavagnoli, Boffelli, Stefanelli, Diogo, Bonaldi, Bussi, Pozzebon, Zecchin
All. Mauro Zironelli

SAMBENEDETTESE: Aridità, Conson, Gelonese, Esposito, Troianiello, Rapisarda, Vallocchia, Bacinovic, Miracoli, Tomi, Patti
A disp: Pegorin, Mattia, Miceli, Di Massimo, Bove, Sorrentino, Di Pasquale, Candellori, Valente, Di Cecco, Bengala, Damonte
All: Francesco Moriero

ARBITRO: Nicolò Cipriani di Empoli

MESTRE – La Samb è subito aggressiva con Vallocchia servito in area da un cross di Esposito. Il portiere del Mestre Gagno riesce a deviare in corner. Risponde il Mestre, al quarto minuto, con una conclusione dalla distanza di Beccaro che però finisce sul fondo. Tre minuti più tardi una punizione di Tomi viene deviata da Gagno mentre ancora Beccaro, al 15esimo, tenta per la seconda volta un tiro dalla distanza ma il pallone finisce alto sopra la traversa.

L’occasione mancata e il gol della Samb
Scocca il 17° minuto e la Samb si mangia un gol quasi fatto. Esposito mette il pallone sui piedi di Vallocchia che è in area. Il suo tiro viene respinto da Gagno e il pallone viene raccolto da Gelonese che da posizione favorevolissima colpisce in pieno la traversa. Ma il gol arriva tre minuti dopo. Gagno commette un erroraccio nel rinvio, il pallone viene recuperato da Troianiello che riesce a servire Miracoli il quale, a due passi dalla porte, segna con un colpo di testa.

La reazione del Mestre
Occorre attendere quasi venti minuti per la reazione del Mestre hce impensierisce Aridità con Neto che raccoglie un passaggio di Boscolo e lascia partire un diagonale che sfila di fronte all’estremo difensore rossoblù.

Il secondo tempo
Nel secondo tempo i padroni di casa si fanno vedere più determinati. La Samb abbassa l’intensità della propria azione mentre il Mestre si rende pericoloso prima al dodicesimo con una conclusione da fuori area di Fabbri che non sorprende Aridità che riesce a respingere. Sei minuti dopo arriva la reazione della Sambenedettese con un punizione quasi dal limite dell’area di Tomi che viene però allontanata da Gagno. Al 21esimo è di nuovo il Mestre a rendersi pericoloso con Sottovia che dal limite dell’area calcia in porta con la palla che esce di poco fuori.

Mestre all’attacco, la Samb soffre
Inizia una serrata serie di azioni offensive dei padroni di casa. Al 30esimo il Mestre colpisce la traversa con una punizione di Zecchin, mentre due minuti più tardi Bussi si trova di fronte alla porta e lancia il pallone sopra la traversa nello stipore generale.

Gol sbagliato gol subito. Il raddoppio della Samb
Nessuno se lo sarebbe aspettato ma, con il Mestre che tiene in assedio la porta della Samb alla fine a segnare sono proprio i rossoblù. Il gol lo fa Miracoli al 35esimo. L’azione arriva in contropiede con Valente che fugge via sulla fascia sinistra servendo in area Miracoli che di testa sigla la sua doppietta.

Il fallaccio di Patti e il rigore per il Mestre
La formazione veneta riesce ad accorciare le distanze su rigore con Beccaro che trasforma dal dischetto il penalty concesso dall’arbitro per un fallo di Patti in area. Pochi istanti dopo la realizzazione del gol l’arbitro espelle anche l’allenatore della Samb Francesco Moriero.

TI CONSIGLIAMO NOI…