san park
mercoledì 24 Aprile 2024
Ultimo aggiornamento 05:11
san park
mercoledì 24 Aprile 2024
Ultimo aggiornamento 05:11
Cerca

Centobuchi, il pugile sedicenne Matteo Forconi è campione italiano

Nella categoria dei pesi medi Junior

MONTEPRANDONE – Il marchigiano Matteo Forconi, sedici anni, di Centonuchi è il nuovo campione italiano Junior di Pugilato nella categoria dei pesi medi.
La sudata vittoria è giunta dopo la finalissima dei campionati italiani di Boxe disputati domenica scorsa a Roma, dove l’atleta ha conquistato il tricolore ai punti, con voto unanime dei giudici di gara sul campione del Piemonte Tiberio Siciliano.
Un avvincente fine settimana pugilistica per la boxe marchigiana dove Matteo Forconi, ha vinto su tutti i migliori atleti italiani della categoria 75 chilogrammi. Ha sbaragliato il campione regionale del Lazio Daniel Tassetti, ha battuto il temuto pugliese Alessio Rizzo, già campione schoolboy e del Trofeo Altamura, ed infine nella finalissima di ieri ha vinto ai punti, con verdetto unanime dei giudici – 5 a 0 – sul campione piemontese Tiberio Siciliano. Una vera forza della natura, una promessa per il pugilato marchigiano ed italiano.
L’atleta di stila fighter, possiede una elevata capacità tecnica, una buona precisione dei colpi, ed una sensibile velocità delle braccia e mobilità delle gambe.
Studente al quarto anno del liceo classico, Matteo Forconi ha iniziato giovanissimo a frequentare la palestra di boxe Accademia Pugilistica 1923 di San Benedetto del Tronto, dove da sempre è seguito ed allenato dal maestro Jonny Cocci, rinomato pugile professionista.
L’evento cui non era consentita la presenza di spettatori a causa delle restrizioni anti covid è stato comunque seguito dal pubblico sintonizzato sulla diretta streaming diffusa sui canali social della federazione pugilistica italiana dove si è vista anche l’intervista concessa al termine dell’incontro da Matteo Forconi, che visibilmente emozionato ha abbracciato il suo maestro Jonny Cocci, ringraziandolo pubblicamente per la preparazione ed i sacrifici condivisi con lui soggiungendo che considera questa vittoria non un traguardo ma un punto di partenza per arrivare ad altri prestigiosi risultati. Il coach ha soggiunto di essere pienamente soddisfatto del titolo italiano conquistato a seguito di duri sacrifici, diete e rinunzie da parte sopratutto del suo atleta.
Con il quarto piazzamento di Marcello Di Gennaro della pugilistica 1923, il bronzo conquistato dall’ottimo Michele Borriello della UPA Pittori Ancona e la medaglia d’oro di Matteo Forconi, le Marche figura al settimo posto sul medagliere delle regioni italiane.

garofano
coal
fiora
jako
new edil
euro 3 250

TI CONSIGLIAMO NOI…