Calcio dilettanti, nella Marche si parte il 27 settembre. Una settimana prima al via la coppa Italia

Print Friendly, PDF & Email

Campionato di Eccellenza, Coppa Italia nazionale o in alternativa i playoff sempre nazionali. I vincitori di queste tre diverse competizioni avranno il diritto di accedere alla Serie D abbandonando di fatto quello che si prospetta un campionato regionale di Eccellenza pieno di insidie.
Un percorso lungo e tortuoso che, dati alla mano, conta una cinquantina di partite ufficiali importanti e condizionanti soprattutto per tutte quelle rose in carenza di quantità e qualità costrette a dover affrontare un campionato realmente complicato. Si comincerà con la Coppa Italia regionale, fischio d’inizio domenica 20 settembre, poi altre 6 partite per decretare la vincente del trofeo che accederà alla fase nazionale con data di inizio ancora da definirsi. Per far posto alle gare di Coppa Italia fase regionale e nazionale si rimedierà con turni infrasettimanali molto probabilmente il mercoledì.
Nel frattempo occhio al campionato che inizierà domenica 27 settembre per poi terminare domenica 30 maggio. Conti alla mano, compreso il 27 di dicembre e il 4 di aprile(giorno di Pasqua), ci aspettano 36 domeniche di calcio tra campionato, Coppa Italia regionale e la fase nazionale.
Come se non bastasse occhio anche alla competizione europea che impone a tutti i campionati di terminare entro l’11 giugno, dunque, le 5 domeniche di maggio potrebbero essere impiegate per i playoff promozione e finale regionale con la vincente che verrà ammessa alla fase nazionale dove ci sono altre 4 partite per poter arrivare in serie D.
Un campionato lungo, tortuoso, pieno di insidie ma allo stesso tempo ricco di grandi appuntamenti pronti a soddisfare la voglia di calcio di tutti gli spettatori che fremono dall’idea di tornare a sostentere i propri beniamini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI