“Donatorinati” nasce ufficialmente anche nelle Marche. Cerimonia in Questura. Ossini: “Necessario sensibilizzare i giovani”

Print Friendly, PDF & Email

ASCOLI PICENO – E’ ufficialmente nata la sezione marchigiana di “Donatorinati”. Oggi in Questura, ad Ascoli, è avvenuta l’ufficializzazione del protocollo che vedrà attiva e operativa anche nel nostro territorio l’associazione della polizia di Stato operante, dal 2003, lungo il territorio nazionale e che ha come presidente onorario proprio il capo della polizia.

Alla presentazione erano presenti tutti i vertici delle forze dell’ordine territoriali, polizia, carabinieri,guardia di finanza, capitaneria di porto ed anche il vice Prefetto di Ascoli.

Testimonial e, soprattutto, tra i promotori dell’avvento di questa nuova realtà è Massimiliano Ossini che ha partecipato, questa mattina, alla presentazione. “E’ una realtà che mancava nella Regione Marche – spiega il volto televisivo – l’abbiamo portata qui e ho voluto che fosse ad Ascoli”. Ossini parla della necessità di una operazione di sensibilizzazione alla donazione. “Ci sono sempre meno giovani a donare – spiega – e quindi il nostro compito è quello di fare in modo che cresca il numero dei donatori, soprattutto giovani che abbiano dentro di sé la voglia di fare qualcosa per la collettività. In questo modo la donazione diventa anche un insegnamento. E lanciamo anche un’altra campagna: quella di andare a donare con i genitori così il bambino vede donare il proprio genitore in modo da capire da subito il significato di un’azione fatta per aiutare gli altri”.

Nel protocollo unite tutte le istituzioni dalle forze dell’ordine al mondo dell’imprenditoria. Il presidente è il vicario della Questura ascolana Gerlando Costa. La vicepresidente è l’imprenditrice Laura Gabrielli. Ma ci sono anche rappresentanti del mondo dello Sport come il designatore arbitrale della serie B Emidio Morganti oltre, per quanto riguarda il mondo della scuola, al rettore dell’Università Politecnica delle Marche Gianluca Gregori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI