domenica 26 Settembre 2021 – Aggiornato alle 04:34

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

PUBBLICITA’ ELETTORALE

bottiglieri 400
La Cerimonia

Disciplina e altruismo. L’Avis consegna 21 borse di studio ad altrettanti studenti donatori

Tutti i nomi dei ragazzi che arrivano dai licei classico, scientifico e linguistico e dall'istituto alberghiero
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su print

PUBBLICITA’ ELETTORALE

muzi 400

PUBBLICITA’ ELETTORALE

spazzafumo 250
spazzafumo 550
olive 250
SAN BENEDETTO DEL TRONTO

Ventuno giovani studenti donatori della Riviera hanno ricevuto, nel pomeriggio, la borsa di studio dell’Avis. La cerimonia è avvenuta in sala consiliare ed è stata l’occasione per fare il punto sull’attività dell’associazione. Tanto per iniziare l’Avis di San Benedetto del Tronto ha fatto registrare il più alto incremento nel numero di donazioni di tutta la Regione. La notizia è stata data direttamente dal presidente Marco Lorenzetti, «Una grande soddisfazione per noi – ha spiegato Lorenzetti – un primato che parla di 456 donazioni e 156 donazioni in più rispetto al 2020 relativamente al periodo che va dal primo gennaio al 31 agosto». Presente alla consegna, avvenuta in sala consiliare, il sindaco Pasqualino Piunti che ha lodato l’attività dei donatori di sangue ricordando la vocazione altruista di San Benedetto e dei suoi cittadini. La consegna degli assegni è avvenuta senza particolari cerimonie a causa dell’emergenza Covid. I premiati sono stati per il liceo Classico “Leopardi” Luca Testasecca, Aurora Capponi, Genni Murati, Aurora Di Biagio e Nicola Fastigi. Per il liceo Scientifico “Rosetti” i premiati sono stati Daniele Ciribeni, Eliseo Paoletti, Sofia Merli, Tommaso Aureli, Gianluca Ripani, Serena Rosati, Afef Angione, Luca Neroni, Alessandra Pignotti. Per il linguistico Arianna Candelori, Miriam Di Matteo, Fabio Marchegiani, Matteo Musarra mentre per l’istituto alberghiero Vanessa Censori, Michela Lupacchini e Stefan Daniel Petre. Si tratta di giovanissimi donatori, tutti di diciotto, diciannove e vent’anni che hanno deciso di aderire alla causa anche grazie alle campagne di sensibilizzazione messe in atto dall’Avis all’interno degli istituti scolastici. «L’Avis di San Benedetto – ha spiegato il professor Marco Foglia, membro del direttivo – annovera circa 2400 soci che sono persone come tante. Le incontriamo ogni giorno per strada ma non sappiamo che sono donatori perché fanno tutto in silenzio.. Ed è anche questo che spieghiamo quando andiamo ad incontrare i ragazzi nelle scuole. Per noi entrare negli istituti rappresenta una grande opportunità e per questo insieme al dottor Luigi Assenti ci rechiamo ogni giorno nelle scuole. Lui, nella sua veste di medico, risponde a tutti i dubbi e tutte le domande dei ragazzi perché spesso c’è disinformazione e paura. Con l’informazione corretta mettiamo a posto le cose. Fidelizzare un giovane studente per noi è una ricchezza e per questo motivo l’assegnazione di queste borse di studio rappresenta per la nostra associazione il momento di massimo orgoglio e lo riproporremo anche per il prossimo anno».

marina 250

PUBBLICITA’ ELETTORALI

consorti
Filippo Olivieri
canducci 250

Ultime notizie

TI CONSIGLIAMO NOI…