lunedì 5 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 15:13
lunedì 5 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 15:13

Acquasanta, sporcizia al cimitero nel giorno di Ognissanti. La rabbia dell’amministrazione: “Serve rispetto”

Il vicesindaco Luigi Capriotti: "Vi esorto all’educazione e al mantenimento del rispetto del decoro che il luogo richiede"
bespoke

ACQUASANTA TERME
Sporcizia al cimitero nel giorno della commemorazione dei Santi e dei Defunti. Uno scenario che ad Acquasanta ha fatto arrabbiare l’amministrazione comunale, con il vicesindaco Luigi Capriotti che ha ammonito i visitatori della struttura: “Sebbene i giorni commemorativi, come quello che ci apprestiamo tutti ad onorare, siano talvolta un’occasione per salutare più intensamente i nostri cari scomparsi, questa non deve mai diventare la dimostrazione della maleducazione che purtroppo sovente alberga negli uomini. La civiltà e la civile convivenza sono beni preziosi che dovrebbero essere praticati assiduamente, se non per gentilezza d’animo, almeno per buon senso specialmente quando ci si reca in luoghi come il camposanto che, proprio in quanto tale, è un luogo che deve suscitare profondo rispetto”.

Spiega Capriotti: “Rispettare i morti significa rispettare anche noi stessi che nonostante l’immenso dolore, abbiamo la fortuna di vivere e poterli ricordare anche con un sorriso. Questo è il mio pensiero, unitamente alla sottolineatura che l’onore di un fiore può ben essere elargito ogni giorno, non solo il primo e il due novembre. È pertanto con profonda indignazione che vi esorto all’educazione e al mantenimento del rispetto del decoro che il luogo richiede, in occasione delle visite cimiteriali”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PUBBLICITA’

Avis Sbt 250
Pappa e Ciccia

TI CONSIGLIAMO NOI…