sabato 20 Agosto 2022 – Aggiornato alle 04:32

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

La polemica

Ventimila euro alla banda musicale, Bagalini: “Convenzione aumentata con una delibera irrazionale”

Fratelli d'Italia: "E' l’ennesima dimostrazione che nella pubblica amministrazione a mancare non sono i soldi ma le giuste priorità"
bespoke
SAN BENEDETTO DEL TRONTO

Scoppia la polemica attorno ai 20 mila euro annui stanziati dall’amministrazione in favore del Concerto Bandistico della città.

“Mentre il cittadino risente di questa crisi economica inarrestabile e si difende tagliando tutte le spese non strettamente necessarie, intaccando in negativo la qualità della vita, l’amministrazione comunale ha pensato bene di modificare la convenzione  apportando un notevole aumento del loro compenso”, accusa Nicolò Bagalini.

Il contributo è figlio di una convenzione stipulata dal Comune per le prestazioni artistiche effettuate dalla banda cittadina in occasione della Festa del Patrono e della Madonna della Marina, del 25 aprile, del 2 giugno, dell’8 dicembre, oltre ad alcune uscite sotto il periodo natalizio e a due concerti estivi.

“L’associazione presieduta dal padre dell’ assessore Bruno Gabrielli (che ha abbandonato la riunione della Giunta al momento in cui si è discussa la delibera ndr) si vedrà incrementare l’ importo di circa il 40% – prosegue il consigliere comunale di Fratelli d’Italia –  da evidenziare tra l’ altro che oltre all’importo in convenzione usualmente la banda percepisce contributi per le esibizioni extra e pertanto l’indennizzo verosimilmente rischia di lievitare oltre la somma pattuita dall’ accordo di contratto. Delibera totalmente irrazionale, soprattutto se si tiene in considerazione il tragico periodo storico che stiamo vivendo, al contrario è l’ennesima dimostrazione che nella pubblica amministrazione a mancare non sono i soldi ma le giuste priorità”.

campanelli 250

Ultime notizie

gastronomica 250

TI CONSIGLIAMO NOI…