Varianti urbanistiche, dai comitati di quartiere arrivano le minacce di dimissioni: “Sciagurati progetti urbanistici”

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si dicono pronti alle dimissioni alcuni presidenti dei comitati di quartiere dopo la riunione che si è tenuta nella serata di lunedì in merito alle varianti urbanistiche. “Tutti i presidenti dei quartieri nel riportare la voce dei propri Comitati – spiega il coordinamento dei quartieri in una nota – allarmati dalla persistente volontà dell’amministrazione comunale di voler proseguire l’iter delle “varianti urbanistiche” attraverso una ancora sconosciuta delibera di giunta, hanno ribadito all’unanimità la contrarietà a questo sciagurato progetto urbanistico ed hanno discusso diversi strumenti di contestazione pacifica”.

È stata evidenziata la necessità di far sentire sempre viva la voce di chi crede in una città più verde, più solidale, nel rispetto dell’ambiente e nella realizzazione di tutti quei servizi ancora mancanti per una migliore vivibilità. Basta con queste “colate di cemento” che contrastano con il miglioramento della qualità di vita dei cittadini sanbenedettesi. Alcuni presidenti hanno anche minacciato le dimissioni dell’intero comitato di quartiere, come altri hanno proposto manifestazioni allargate ai comitati civici della città ma poi si è deciso di attendere ancora qualche giorno per definire una strategia unitaria dopo aver conosciuto esattamente il contenuto dell’annunciata delibera di giunta. Pertanto nel confermare all’unanimità la nostra posizione di assoluta intollerabilità ad ogni procedura che porti all’approvazione di qualsiasi variante urbanistica, confidiamo per l’ennesima volta che l’amministrazione comunale non rimanga sorda ai nostri appelli e finalmente abbandoni strategie di cementificazione senza aver avuto alcun consenso dai cittadini sanbenedettesi”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI