Sicurezza, i giovani di Forza Italia si rivolgono a Roma: “Il governo degli annunci e delle chiacchiere dovrebbe dare risposte”

Print Friendly, PDF & Email


SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I giovani di Forza Italia chiedono più attenzione per la sicurezza in Riviera e si uniscono all’allarme lanciato dal Siulp che, nei giorni scorsi, si è reso protagonista di un volantinaggio. “In Riviera – spiega il Samuel Tavoletti, della sezione giovanile del partito berlusconiano – c’è preoccupazione, i cittadini vogliono e devono avere risposte. Il diritto alla sicurezza è uno dei pilastri imprescindibili della nostra democrazia, stare in silenzio e non sostenere la battaglia che ha visto addirittura gli stessi Agenti del locale Commissariato scendere in piazza significa essere complici. Noi non vogliamo esserlo”

Tavoletti ricorda i vari episodi che si sono registrati negli ultimi tempi: “Furti di auto, spaccate e furti in attività commerciali, spaccio di droga, rapine, furti in abitazione, scippi, distributori di carburante dove vengono addirittura asportate con ruspe le intere colonnine di pagamento del Self-service. Ringraziamo gli operatori delle nostre forze dell’ordine: la Polizia, i Carabinieri e la Guardia di Finanza, perché in molti casi gli autori dei gesti con attività d’indagine sono stati scovati e assicurati a giustizia ma non si può continuare a seguire l’emergenza senza effettuare prevenzione e controllo”.

Da qui la richiesta fatta direttamente al governo centrale: “Gli organici delle nostre forze dell’ordine sono rimasti fermi a quelli di fine anni Ottanta, se non talvolta peggiorati. Chiediamo l’intervento immediato del Prefetto e del Ministero dell’Interno, nonché dei parlamentari eletti sul territorio. Vediamo se il Governo delle chiacchiere, delle dirette Facebook, degli annunci e dei selfie per una volta riesce a dare risposte concrete ai cittadini”.


CONDIVIDI