mercoledì 1 Febbraio 2023
Ultimo aggiornamento 09:46
mercoledì 1 Febbraio 2023
Ultimo aggiornamento 09:46

Sanità, De Vecchis ad Acquaroli: “Un padre di famiglia deve concentrarsi sul figlio in difficoltà”

Piunti: "Ripartire dalla mozione del 2019 da integrare con un nuovo testo unitario". Canducci: "Quante risorse ci sono per la zona?"

Una sala consiliare di nuovo pienissima, come non avveniva dall’epoca pre-covid, ha fatto da sfondo all’atteso consiglio comunale aperto sulla sanità. Ospite d’eccezione Francesco Acquaroli, affiancato dall’assessore alla sanità Filippo Saltamartini e da quello al bilancio Guido Castelli.

Tanti gli interventi, ristretti a cinque minuti ciascuno, con i consiglieri comunali che si sono espressi in difesa dell’ospedale sambenedettese in seguito all’iniziale intervento del sindaco Spazzafumo.

Tra i presenti anche gli onorevoli Rachele Silvestri e Lucia Albano, il presidente della Provincia  Sergio Loggi, i consiglieri regionali Andrea Assenti e Andrea Maria Antonini e svariati sindaci del territorio.

“Avrei preferito che Acquaroli parlasse in apertura e non alla fine – ha affermato Paolo Canducci – è interessante capire cosa è stato fatto in un anno e mezzo e cosa non è stato fatto. Vorrei capire se è ancora dell’idea dei due ospedali di primo livello nella Provincia di Ascoli. Quante risorse ci sono per la nostra zona?”.

L’ex sindaco Piunti ha ricordato ancora una volta l’accordo che l’intero emiciclo raggiunse nel 2019, quando approvò la mozione sulla costruzione di un ospedale di primo livello sulla costa: “Fu votata all’unanimità. Quel documento è stato un tassello importante prodotto da questa città, non vogliamo che diventi carta straccia. Quella mozione si potrà integrare con un nuovo testo che sono sicuro sarà unitario. Lo presenteremo e ci aspettiamo chiarezza”.

Chiarezza pretesa pure da Giorgio De Vecchis: “In questo momento abbiamo servizi erogati ampiamente sotto gli standard garantiti dalla legge, è evidentissimo. Un buon padre di famiglia quando ha un figlio in difficoltà si concentra su quello. Se non vi concentrate sull’ospedale esistente, la nuova struttura verrà percepita dalla gente come la solita chiacchiera. Dovete intervenire immediatamente”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PUBBLICITA’

caffe del borgo 250
nave cervo
Pappa e Ciccia
logobianco

Le Rubriche

Sfogliando               Pausa Caffè               Podcast

TI CONSIGLIAMO NOI…