San Benedetto elegge tutti: Morganti, Girolami e Curzi vanno in Provincia

Print Friendly, PDF & Email


ASCOLI PICENO – Successo per la lista del centrosinistra alle elezioni per il rinnovo del consiglio provinciale. Sei i seggi conquistati, con gli altri quattro che invece andranno al centrodestra.

La più votata in assoluto è risultata la sambenedettese Maria Rita Morganti con 9407 punti totalizzati e 6 preferenze ottenute in fascia E, quella che fa riferimento ai comuni più grandi.

A sinistra, secondo posto per Daniele Tonelli (8459), terzo per Stefano Novelli (6158), quarto per il sindaco di Acquaviva Pierpaolo Rosetti (5389), quinto per Roberto De Angelis (5330) e sesto per Marco Curzi (5178), promosso sul filo di lana.

A destra medaglia d’oro per il vicesindaco di Acquasanta Gigi Capriotti (8583 punti), punto di riferimento per Fratelli d’Italia. Seconda Mariadele Girolami (8043 punti), unica candidata sambenedettese. Per lei 11 schede a favore in fascia E. Poi Giovanna Angelici (5489) e Igino Cacciatori (5427), che pareggia con Piera Seghetti, ma viene promosso.

L’affluenza si è attestata al 73% (300 votanti), inferiore all’84% registrato a fine ottobre in occasione della nomina del nuovo presidente. All’appuntamento potevano partecipare solo circa 400 consiglieri comunali in carica nei paesi della provincia.

Come detto, non tutte le preferenze avevano lo stesso ‘peso’. Ascoli e San Benedetto erano inserite in fascia E, la più importante, che assegnava 603 punti a ciascun delegato. Subito dietro (fascia D, 468 punti) si posizionavano Monteprandone e Grottammare, mentre in fascia C c’erano tra le altre Offida, Cupra, Castel di Lama e Spinetoli con 317. Fascia B per Ripatransone, Colli del Tronto, Acquaviva e Acquasanta (165) e, infine, fascia A (82 punti) per Appignano, Arquata e Rotella.


CONDIVIDI