Riorganizzazione, i sindacati scrivono a Piunti: “E’ in ritardo”. Il sindaco: “E’ compito dei dirigenti”

Print Friendly





SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Botta e risposta tra il sindaco Pasqualino Piunti e i rappresentanti sindacali del Comune. La Rsu, questa mattina, ha infatti inviato al primo cittadino una lettera nella quale affermava il ritardo del processo di riorganizzazione del personale. “E’ ancora in itinere – spiegano i rappresentanti sindacali – e tale ritardo genera confusione e conseguente riduzione della produttività oltre a creare disorientamento dei dipendenti coinvolti nella riorganizzazione”.

Una lettera alla quale il sindaco ha risposto nel giro di poche ore: “Abbiamo dato ai dirigenti il compito di dare esecuzione alle fasi della riorganizzazione in tempi e modalità che garantiscano da un lato l’efficienza e la continuità dell’azione amministrativa e dall’altro la necessità di gestire un periodo di affiancamento di un mese tra i vari dipendenti per metterli nelle migliori condizioni di lavoro possibili”. Piunti afferma che “non esistono ritardi di alcun genere”.



CONDIVIDI