Ricci: “Gli operatori turistici devono votare contro chi non prende posizioni sulla Bolkestein”

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il presidente di Itb Italia Giuseppe Ricci vuole sensibilizzare i balneari affinché continuino a lottare per eliminare la Bolkestein, che li danneggia.

“Approfittiamo ancora una volta del canale preferenziale per le promesse che solitamente non vengono mantenute – spiega Ricci -. Riproviamo a sensibilizzare i vari Parlamentari, soprattutto quelli che attualmente sono al Governano affinché non facciano come gli otto precedenti, che non hanno dato risultati importanti, fatta eccezione per chi è riuscito a dare proroghe che ci ha consentito di arrivare fino ad oggi dopo tredici anni”.

“Noi chiediamo al Governo – continua Ricci – una risoluzione che sia per sempre, e non continui ad allungare un’agonia che sta mettendo in crisi un comparto di primaria importanza per l’economia nazionale, e soprattutto le trentamila imprese che operano sulle spiagge italiane. Per questo noi nelle località dove si vota, tra cui Emilia Romagna, Calabria, Puglia, e prossimamente anche nelle Marche, ITB Italia incita i balneari ad andare a votare e far sentire il loro peso, votando contro chi non è dalla nostra parte. Questo per dare un segnale concreto della nostra contrarietà contro chi attualmente Governa l’Italia e non prende posizioni che salvaguardano le nostre famiglie e le generazioni future per sempre, perché le certezze che vengono date agli operatori turistici balneari si trasformano da sempre in occupazione, ristrutturazione e investimenti, che fanno bene alla salute economica della nostra bella Italia”.

“Sabato andremo con una delegazione ad incontrare Ettore Rosato, attuale vicepresidente della Camera, per chiedere un incontro con Matteo Renzi, leader di Italia Viva, a Roma per chiarire la posizione del partito sulla questione dei balneari e della Bolkestein”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA