Regionali, De Vecchis si presenta: “Cena fascista di Acquasanta? Solo falsità della sinistra. I marchigiani aprano gli occhi”


Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giorgio De Vecchis c’è. Dopo settimane di indiscrezioni, Giorgio De Vecchis si è presentato al fianco di Francesco Acquaroli per lanciare la sua candidatura al consiglio regionale. Lo farà all’interno della civica Movimento per le Marche, presentata mercoledì pomeriggio ad Ancona.

Pronti via, De Vecchis ha preso subito la parola difendendo Acquaroli dalle accuse legate all’ormai celebre cena a menù fascista di Acquasanta dello scorso ottobre. “L’unico argomento che sanno tirare fuori è la falsità della cena di Acquasanta. La sua garbatezza non rende necessario alcun altro commento. Dopo ventisette anni c’è una sola soluzione: cambiare radicalmente. I risultati sono sotto gli occhi di tutti”.

Inevitabile il riferimento alla questione della sanità, col consigliere comunale che ha attaccato frontalmente il centrosinistra: “Ai marchigiani dico di aprire bene gli occhi. Siamo in una dittatura sanitaria. Ventisette anni di gestione da parte di uno stesso gruppo politico ha prodotto questo, è necessario cambiare. I marchigiani non amano i totalitarismi. Acquaroli è l’unica possibilità che hanno le Marche di ripartire. A sinistra hanno cambiato il candidato presidente, ma non c’è nessuna discontinuità”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA