Project piscina, scende la spesa del Comune per i lavori di ristrutturazione

Print Friendly

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’amministrazione non parlerà fino al giorno della commissione. In quell’occasione Andrea Assenti dirà la sua sul project financing della piscina e sulle integrazioni portate al progetto, definite dalla maggioranza “migliorative” rispetto alla bozza originaria.

Meno commerciale, più impianti sportivi, a cui si aggiunge l’abbassamento a trent’anni del tempo di concessione della palazzina che sorgerebbe accanto all’impianto natatorio. Scenderà inoltre la cifra che il Comune sarà chiamato a versare per l’utilizzo delle due corsie da destinare al nuoto libero e la spesa – inizialmente fissata a 664 mila euro – a carico dell’ente per le opere di ristrutturazione.

Il 20 novembre il progetto finirà al vaglio della conferenza dei servizi, che darà ufficialmente il via alla discussione politica. Il tema piscina ha al momento ‘congelato’ tutte le altre questioni, a partire da quella sulla viabilità. Lo spostamento del terminal dei bus in Via Gramsci e la realizzazione del mega-parcheggio in Piazza San Giovanni Battista possono attendere. Se ne riparlerà presumibilmente con l’avvio dell’anno nuovo.

Intanto, sul fronte del Comitato, lunedì sera si è svolta la riunione del direttivo. Nei prossimi giorni il coordinamento incontrerà i consiglieri comunali d’opposizione per effettuare la richiesta di accesso alla nuovo piano economico finanziario.

CONDIVIDI