Piunti: “Noi pensiamo alla città, l’opposizione alle elezioni”. E attacca: “Vogliono svuotarci l’ospedale”

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Pasqualino Piunti elogia l’operato della sua amministrazione durante l’emergenza sanitaria. “Abbiamo affrontato il momento con raziocinio ed equilibrio”, afferma il sindaco in consiglio comunale. “Il nostro bilancio è in salute, realizzato tra mille difficoltà che arrivavano soprattutto per una mancanza di chiarezza da parte del governo. Non ho sentito una parola della minoranza contro questo governo”.

Piunti critica l’opposizione per alcuni atteggiamenti a suo avviso demagogici: “Provo comprensione per chi per colpa di una crisi di astinenza ha voluto parlare di cose differenti al bilancio. La minoranza è ossessionata dalle prossime elezioni, ci può stare. L’importante è avere la predisposizione a guardare al futuro della città, non alle intenzioni di voto. Nessuno di questa maggioranza ha risentito delle elezioni, sia regionali che comunali. La nostra volontà è portare a termine un programma che non è un sogno, ma nemmeno il libro dei sogni. Noi rispettiamo i cittadini, ci interessa il rapporto con loro”.

Il primo cittadino ricorda le minori entrate che giungeranno dai ticket per i parcheggi, dalle varie tasse comunali e dalle multe. Poi arriva la stoccata sulla sanità: “C’è un tentativo ancora in atto di svuotarci l’ospedale. Tra i vari problemi, dobbiamo anche combattere chi vuole saccheggiare la nostra sanità. Chiedo la vostra collaborazione”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA