Pd, sferzata a Piunti: “In Comune è un tutti contro tutti. Sindaco mero spettatore”

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dal Pd arriva una nuova sferzata all’amministrazione comunale e alla sua guida: “Non c’è governo, anzi, a ben pensarci si è tentato di instaurare un clima di instabilità, tensione e paura”, denuncia il segretario Edward Alfonsi. “In questo ultimo periodo il Comune si è trasformato in un palazzo dei veleni, del “tutti contro tutti” e ciò inevitabilmente genera immobilismo. La riorganizzazione della macchina comunale purtroppo non ha prodotto i risultati positivi sperati”.

Riguardo al ruolo di Piunti, il coordinatore accusa: “Sembra essere un mero spettatore di giochetti fatti di spiate, soffiate, esposti e segnalazioni, in cui pensano di governare gli umori, ma in realtà sono solo strumento di faide interne. Ad oggi riscontriamo che questa amministrazione dove dapprima ha adottato il pugno di ferro, poi invece hanno preso forma transazioni o cause perse che hanno comportato un aggravio di spesa per le casse comunali”.

Aggiunge Alfonsi: “Si è perfino arrivati a rendere estremamente farraginoso e difficoltoso l’acceso agli atti da parte dei consiglieri comunali, al fine anche di limitarne l’attività. Intanto però la città lentamente muore”.

Non può mancare il riferimento alla ruota panoramica installata in piazza Mar del Plata: “Non si riesce ad andare oltre la ruota, l’autoscontro, il villaggio del ghiaccio, il trenino. Ora scopriamo pure che in estate avremo un fantasmagorico bus scoperto. L’amministrazione sembra aver lasciato ad altri il governo della città ritagliando per sé solo le inaugurazioni delle opere delle amministrazioni precedenti. Quando tra due anni tutto questo incubo sarà finito, di questa amministrazione nessuno sentirà la mancanza ma le macerie che avrà lasciato saranno ingenti ed anche pesanti”.

CONDIVIDI