Ospedale unico, Piergallini: “Ulteriore assemblea dei sindaci per discutere del tema”

Print Friendly

GROTTAMMARE – L’ospedale unico tra Spinetoli e Colli non piace assolutamente al sindaco di Cupra Domenico D’Annibali. Una presa di posizione dura che, inevitabilmente, ha scatenato e scatenerà reazioni, col collega di Grottammare Enrico Piergallini che si dice disponibile ad un nuovo confronto.

“Sarei assolutamente d’accordo alla convocazione di un’ulteriore assemblea dei sindaci sul tema. Prima di poter decidere occorre però sapere bene quali saranno le funzioni sia dell’ospedale di San Benedetto che di Ascoli con la creazione della struttura unica”.

Prosegue Piergallini: “Sfuggirebbe altrimenti l’impianto generale della revisione della sanità per le Marche sud. Occorre inoltre che si apra una fase partecipativa con i cittadini. L’ospedale unico non può essere un progetto che cade dall’alto, siano essi Regione o sindaci. Si creino delle occasioni dove venga presentato il progetto alla cittadinanza. La scelta poi spetterà come sempre a Palazzo Raffaello”.

Il primo cittadino riflette infine sul destino delle due strutture: “Andranno capite le funzioni dei nosocomi di Ascoli e San Benedetto. Non credo chiuderanno radicalmente, non penso sia questa l’intenzione. Verranno lasciati dei presidi. Ecco allora che si dovrà discutere delle singole competenze”.