Ospedale, parla anche Pignotti: “Senza la bretella il Madonna del Soccorso non si salva”

Print Friendly, PDF & Email


SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Senza un’adeguata viabilità sarà impossibile evitare la delocalizzazione dell’ospedale di San Benedetto”. Il monito arriva dal consigliere comunale Valerio Pignotti che ricorda al sindaco Pasqualino Piunti “il Consiglio comunale recentemente con voto unanime ha impegnato il Sindaco e la Giunta a porre in essere tutte le azioni necessarie e opportune per la tutela dell’Ospedale Madonna del Soccorso, per il potenziamento dei servizi e l’implementazione dei reparti. Il Sindaco è il legale rappresentante dell’Ente e la Giunta è l’organo esecutivo, pertanto, entrambi hanno pieno ed esclusivo titolo ad affermare gli indirizzi amministrativi impartiti dal Consiglio comunale. Altresì non mi risulta una recente modifica del D.lgs. 267/2000 che attribuisce ai singoli consiglieri poteri di diffida a nome dell’Ente”.

Così, per Pignotti, per salvaguardare il Madonna del Soccorso e anche per un atteso potenziamento, il Sindaco, aveva già avuto pieno mandato dal Consiglio comunale al fine dell’individuazione del tracciato di una viabilità alternativa attorno al nosocomio. “Siamo tutti ben consapevoli che senza la cosiddetta bretella – spiega il consigliere comunale – siamo difficilmente credibili nella battaglia per evitare la delocalizzazione del nostro Ospedale. In un contesto di politica di soli annunci e slogan, credo che sia necessario tornare ai fatti. Aspetto pertanto, da inguaribile ottimista, di votare prima della fine di questa consiliatura la variante al P.R.G. che individua e stabilisce il tracciato della bretella così da poter dire ai Sambenedettesi che l’Amministrazione ha davvero fatto la sua parte”.


CONDIVIDI