mercoledì 1 Febbraio 2023
Ultimo aggiornamento 09:35
mercoledì 1 Febbraio 2023
Ultimo aggiornamento 09:35

Ospedale nuovo, i quartieri non trovano l’accordo. Isopi: “Su Ragnola in molti si sono espressi negativamente”

"Non possiamo accettare che si realizzi un nuovo nosocomio nel centro urbano che andrà ulteriormente a creare grossi problemi"

SAN BENEDETTO DEL TRONTO
“Sull’area di Ragnola proposta per ospitare una nuova struttura non c’è stato un parere unanime, gran parte dei presenti si sono espressi in maniera negativa”. Il presidente del quartiere Marina di Sotto, Alfredo Isopi, annuncia la mancanza di intesa tra i vari comitati cittadini sull’individuazione del sito chiamato ad ospitare il nuovo ospedale. “In sintesi non possiamo accettare che si realizzi un nuovo nosocomio nel centro urbano che andrà ulteriormente a creare grossi problemi quali la viabilità, inquinamento, vivibilità e uso di un’area con diversa destinazione”.

All’ordine del giorno dell’incontro andato in scena martedì sera c’era proprio la questione legata all’ospedale.

“Le considerazioni emerse nel dibattito indicano una convergenza di opinioni unanime ed uniforme per quanto riguarda la richiesta di ripristino di servizi e reparti previsti dal piano di Area Vasta, zona territoriale 5 di San Benedetto del Tronto con particolare attenzione al pronto soccorso con dipartimento di emergenza – prosegue Isopi – per quanto riguarda la localizzazione, all’unanimità e imprescindibilità si ritiene necessaria che la struttura sanitaria rimanga nel territorio del Comune di San Benedetto del Tronto. L’indicazione dell’ubicazione non spetta alla conferenza dei presidenti di Quartiere, ma al consiglio comunale che è l’organo sovrano preposto ed eletto dall’intera città. Noi non faremo mai lo scudo a nessuna coalizione politica ma saremo occhio vigile sul bene per la città”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PUBBLICITA’

cna
salute 23
Pappa e Ciccia
logobianco

Le Rubriche

Sfogliando               Pausa Caffè               Podcast

TI CONSIGLIAMO NOI…