Nuovo manto allo stadio, plauso del comitato per il Ballarin. Marcozzi: “Ora la Samb non ha più bisogno di altri campi”

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il comitato “Ballarin – La porta della città” accoglie positivamente la notizia che il presidente della Sambenedettese metterà mano al manto erboso del Riviera delle Palme con un consistente investimento. “Non dimentichiamoci – spiega il presidente del comitato, Fabrizio Marcozzi – che stiamo parlando di un patrimonio pubblico, se negli ultimi decenni ci fossero state amministrazioni comunali più attente e virtuose avrebbero potuto intercettare molti finanziamenti comunitari, governativi e del CONI per fare interventi che anche oggi potrebbero andare oltre la rigenerazione del campo da gioco, come ad esempio realizzare strutture sotto gli spalti (tra l’altro già previste nel progetto iniziale)”.
Marcozzi sottolinea come un campo da gioco misto sintetico permetterà di utilizzare l’impianto anche per gli allenamenti della Samb e per sviluppare un settore giovanile. “Noi del Comitato propositore del Progetto “Ballarin-la Porta della Città, un Parco inclusivo sul Mare” lo sosteniamo da tempo – afferma -. Il Ballarin, da riconsegnare come impianto sportivo per l’utilizzo esclusivo o prevalente per il gioco del calcio non è necessario ne alla Sambenedettese Calcio e tanto meno alla collettività. Bisogna investire e ottimizzare gli impianti sportivi già esistenti. La Città e il popoloso quartiere di San Filippo Neri con i suoi 4.500 residenti hanno bisogno di spazi verdi e di aggregazione dove praticare sport multidisciplinare, strutture polifunzionali inclusive al servizio di tutti nessuno escluso. Questa amministrazione come le altre precedenti non ha avuto il coraggio e la lungimiranza per capire cosa chiede realmente la maggioranza dei cittadini. Spesso si ha la sensazione che si privilegi la soluzione più conveniente ma non nell’interesse dell’intera comunità, forse per l’interesse di parte o ancora peggio per pochi. Noi non ci rassegniamo e portiamo avanti la nostra proposta con più convinzione e determinazione. Grazie Presidente Domenico Serafino per aver attivato e proposto novità che dovevano essere semplicemente scontate”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI