spadu top
martedì 16 Aprile 2024
Ultimo aggiornamento 02:18
spadu top
martedì 16 Aprile 2024
Ultimo aggiornamento 02:18
Cerca

Movida, Simone De Vecchis contro l’ordinanza di Natale: “Si basa su presupposti estivi, totalmente differenti”

"Chiunque fosse minimamente al corrente della vita notturna del centro cittadino si renderebbe conto che questo periodo nonostante le festività è di poco movimento e di scarso afflusso rispetto all’estate"

Pubblicato da 

Redazione
 venerdì 22 Dicembre 2023

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Simone De Vecchis critica l’ordinanza anti-movida di Natale promossa dall’amministrazione comunale per il terzo anno consecutivo. “Dopo un confronto con diversi titolari di attività commerciali del centro cittadino posso affermare con certezza che detta ordinanza presenta diverse criticità che vanno a incidere sul lavoro delle attività senza necessariamente migliorare la qualità della vita dei residenti. L’errore di fondo sta nel riproporre per il periodo invernale, nel quale è scarso l’afflusso di turisti ma al massimo tornano in città studenti e lavoratori fuori sede, un provvedimento che è basata sui presupposti del caos estivo”.

L’ex esponente di maggioranza spiega: “Chiunque fosse minimamente al corrente della vita notturna del centro cittadino si renderebbe conto che questo periodo nonostante le festività è di poco movimento e di scarso afflusso rispetto all’estate . Non si vede quindi la ragione di disciplinare ulteriormente modalità di somministrazione e orari di chiusura, nonché un perimetro specifico nel quale tale ordinanza è in vigore. Questo ultimo punto in particolare, suona come il danno oltre la beffa in quanto consentirebbe alle attività fuori zona di attrarre i clienti dei locali “limitati“ spostando semplicemente di fatto il problema. Le vacanze natalizie nonostante qualche picco sporadico restano inserite in un periodo che per chi vive di turismo balneare come San Benedetto del Tronto non può che essere considerato di bassa stagione, in particolare per le attività che lavorano nel cosiddetto dopocena. Invece di emanare ordinanze limitative calate dall’alto, ritengo sarebbe opportuno da parte dell’amministrazione un costruttivo confronto con gli esercenti per valutare piuttosto forme di collaborazione per vivacizzare la città in questo periodo considerato anche che il cartellone natalizio, nonostante le somme non da poco spese, risulta essere scarno rispetto ad altre realtà del territorio a noi vicine”.

© LA NUOVA RIVIERA|RIPRODUZIONE RISERVATA

Le ultime notizie

garofano
new edil
kokeshi
fiora
coal
jako
lumika

TI CONSIGLIAMO NOI…