Luigi Cava non è più il Capo di Gabinetto della segreteria del sindaco. Andrà in Regione

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Luigi Cava non è più il capo dell’ufficio di Gabinetto del sindaco Pasqualino Piunti. E’ Cava stesso a confermarlo parlando di decisione presa di comune accordo con lo stesso primo cittadino. Andrà ad Ancona, nella segreteria del gruppo regionale di Fratelli d’Italia. Lo ha comunicato al sindaco con una lettera di dimissioni.

“Il gruppo consiliare di Fratelli D’Italia presso la Regione Marche  – scrive Cava nel documento inviato al primo cittadino – ha manifestato il proprio gradimento per una mia collaborazione professionale in Segreteria. Per chi, come noi due, da venticinque anni milita politicamente e attivamente dalla stessa parte, la storica vittoria del centrodestra alle recenti elezioni regionali rappresenta il coronamento di un sogno che sembrava irraggiungibile. E’ invece diventato realtà. L’idea di vivere una esperienza diretta in un ruolo in cui avrei la possibilità di esprimere fattivamente il mio contributo, in tutta sincerità l’ho trovata molto stimolante e per questa ragione ho deciso, dopo una approfondita valutazione, di accettare l’offerta che mi è stata proposta. In questa mia sento, dal profondo del cuore, di manifestarti quanto io sia onorato di aver lavorato a così stretto contatto insieme a te e grato per la fiducia che hai riposto in me affidandomi, in veste di Capo di Gabinetto, l’Ufficio Staff della tua Segreteria. La mia esperienza di vita include un forte senso del dovere nel fare qualcosa per la mia – per la nostra – Città, e poterla servire nel ruolo che mi hai assegnato è stato per me un privilegio del quale conserverò sempre memoria e gratitudine.  Lo stesso senso del dovere, e di appartenenza profonda a una collettività e a un territorio, mi inducono oggi a compiere una scelta che si appalesa diversa solo per il più ampio contesto istituzionale di riferimento, ma che in realtà è mossa da identico spirito.  É per questo che rassegno oggi, con questa mia, le dimissioni dall’incarico di Capo di Gabinetto del Sindaco di San Benedetto del Tronto, con la consapevolezza dell’arricchimento umano e professionale che tale ruolo mi ha consentito, e con la serena fiducia di poter continuare, seppur da differenti ruoli e livelli istituzionali, a servire la causa comune della nostra terra”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI