Lega in piazza contro vitalizi, sanatoria ai migranti e Mangialardi. Raccolte più di mille firme

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Lega di San Benedetto è tornata in piazza e nell’ultimo weekend la raccolta firme ha toccato quota 1077 sottoscrizioni. Le petizioni del Carroccio sono ben quattro: stop alle cartelle di Equitalia, stop ai vitalizi, stop alla sanatoria dei migranti e stop al cosiddetto ‘poltronificio’ Mangialardi. Sono stati conteggiati circa cinquanta nuovi iscritti al partito.
“Le mille firme raccolte sono state un traguardo importante”, afferma la coordinatrice locale Laura Gorini. “Vorrei, prima di ogni cosa, ringraziare tutti i nostri militanti e sostenitori che con passione e serietà dedicano il loro tempo al partito e senza i quali queste iniziative sarebbero impossibili, ma un plauso va anche a tutti i cittadini che con grande senso civico hanno voluto partecipare alla nostra raccolta firme per far sentire la propria voce”. Il gazebo di San Benedetto del Tronto ha ricevuto la visita dell’Onorevole Giorgia Latini.

Prosegue la Gorini: “Gli esasperanti lavori sull’A14, la disoccupazione post covid, la riapertura indiscriminata dei porti con la ripresa degli sbarchi, la mancata erogazione dei sussidi statali promessi, sono solo alcune delle innumerevoli gravi responsabilità della sinistra che ci sono state sottolineate dai cittadini in questi giorni al gazebo. Il malcontento è molto alto, a settembre i partiti responsabili di questa grave situazione pagheranno un conto salato. I cittadini, giustamente arrabbiati, non faranno sconti”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA