Grottammare, i conti del 2019 vanno in consiglio comunale


Print Friendly, PDF & Email

GROTTAMMARE – Sarà un consiglio comunale votato alla finanza pubblica quello in programma per il pomeriggio di venerdì 7 agosto, a partire dalle ore 15. Oltre ai primi cinque punti dedicati alle novità sui tributi locali, illustrati nei giorni scorsi (* in calce il link al comunicato), nell’ordine del giorno sono annunciati l’approvazione del rendiconto finanziario 2019 e due variazioni al bilancio dell’anno in corso.
Visto il prolungamento dello stato di emergenza sanitaria fino al 15 ottobre, il presidente del Consiglio comunale Stefano Troli ha comunicato che anche questa seduta si svolgerà in modalità telematica.

La gestione finanziaria dell’anno 2019 si è chiusa con un avanzo di parte “corrente” di 1.654.016,1€.
La proposta di ripartizione, approvata dalla giunta comunale il 3 luglio, prevede le seguenti voci: 1.590.685,84 € dovranno essere accantonati nel fondo crediti di dubbia esigibilità; 21.160,61€ confluiranno nell’avanzo destinato a spese di investimento; 42.169,70 € sono destinati al fondo rischi ed oneri futuri, cioè spese che potranno verificarsi in futuro; 17.000 € non ancora destinati.
Per la parte capitale (“investimenti”), invece, l’avanzo è di 199.338,8 €, da utilizzare nell’anno in corso e negli anni futuri.

L’ordine del giorno presenta, inoltre, le proposte di modifica al Regolamento di contabilità e a quello sui controlli interni per la necessità di adeguarne i contenuti relativi alle scadenze ai nuovi termini normativi.
I lavori del Consiglio proseguiranno con l’illustrazione di una variazione al bilancio 2020. La proposta è costituita dalle seguenti voci principali: 40.006,86 € di contributo ministeriale per il funzionamento dei centri estivi nel periodo dell’emergenza sanitaria, 60.000 € di contributi dello stato finalizzato alle spese di progettazione per le indagini di sicurezza sugli edifici scolastici a fronte di una spesa complessiva di € 87.000 (€ 27.000 sono a carico del bilancio comunale), 70.000 € di contributo statale per interventi di adeguamento degli spazi e delle aule didattiche per COVID-19, infine, 250.721,10 € di avanzo di amministrazione scaturito dal rendiconto 2019 (€ 13.221,10 per i lavori di manutenzione straordinaria delle scogliere, € 50.000 per la viabilità finanziato con i maggiori proventi da contravvenzioni del Codice della strada destinati come da art. 208, D. Lgs. 285/1992, 25.000 € sono destinati ai lavori c/o le strutture scolastiche per interventi di adeguamento degli spazi e delle aule didattiche per COVID-19, € 20.000 per arredi presso l’asilo nido, € 30.000 per lavori di manutenzione straordinaria c/o il civico cimitero, € 30.000 interventi vari per il miglioramento della viabilità e sicurezza stradale, € 82.500 sono destinati ad opere sul patrimonio comunale).

L’elenco delle proposte presentate dall’area Gestione risorse si chiude con la ratifica della variazione approvata dalla giunta comunale per l’inserimento in bilancio di un contributo regionale, ottenuto dal servizio Cultura per la riorganizzazione e la valorizzazione dei musei civici. La somma è imputabile per € 8.332,50 all’anno 2020 e € 6.667,50 all’anno 2021.


© RIPRODUZIONE RISERVATA