Emergenza neve, Assenti risponde agli attacchi dell’opposizione: “Miseri sciacalli politici”

Print Friendly





SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Indignato dalla mancanza di rispetto di chi ricopre il ruolo di consigliere comunale”. Musica e parole di Andrea Assenti, vice sindaco e assessore ai lavori pubblici che, relativamente alla gestione dell’emergenza neve ha ringraziato pubblicamente “tutti i dipendenti comunali, quelli della PicenAmbiente, della MultiServizi, della Polizia Municipale, insieme agli operatori della Protezione Civile, che in questi giorni di neve e gelo hanno prestato la loro opera per garantire condizioni di sicurezza ai sambenedettesi”.

Ma la polemica è sempre dietro l’ancolo: “La mancanza di rispetto per il loro incessante lavoro – spiega Assenti – è un atteggiamento grave e ho provato una certa delusione nel leggere commenti ingenerosi come quelli di chi si è prodigato a scrivere sui social network o sui giornali; nel constatare, poi, che tale irrispettoso comportamento è stato tenuto anche da chi riveste un ruolo istituzionale come quello di consigliere comunale, allora la delusione si è trasformata in indignazione”.

La stoccata è per chi, nelle ultime ore, ha criticato la gestione dell’emergenza. Attacchi che Assenti definisce una “campagna di menzogne e di misero sciacallaggio politico che la dice lunga sulla distanza incolmabile che si è creata tra loro e la cittadinanza”.

“Certo è – conclude – che un’ondata di neve e gelo come quella che ha investito il versante adriatico del centro Italia negli ultimi giorni, non poteva non creare alcuni disagi in una città come la nostra, ma a proposito di questi disagi mi adopererò per coinvolgere le forze di maggioranza e di minoranza per favorire una discussione all’interno della preposta commissione consiliare”.



CONDIVIDI