Crisi coronavirus, l’opposizione in coro: “Venga convocata la commissione commercio e turismo con amministrazione e operatori”

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’opposizione chiede la convocazione, in tempi stretti, della commissione commercio, turismo e attività produttive per esaminare la gravissime crisi economica legata all’emergenza Covid. Alla base della richiesta protocollata da Rosaria Falco e firmata da Flavia Mandrelli, Giorgio De Vecchis, Tonino Capriotti, Marco Curzi, Andrea Sanguigni, Antimo Di Francesco, Mariarita Morganti e Domenico Pellei ci sono sia “le criticità e l’allarme espressi ripetutamente da commercianti ed operatori turistici alla vigilia della stagione estiva, in vista della riapertura delle attività dopo i drammatici eventi che hanno portato al fermo totale della maggior parte degli operatori economici e che condizioneranno negativamente la prossima stagione estiva” ma anche la “preoccupazione per gli investimenti effettuati dalle imprese, per l’impossibilità
sopravvenuta per molti di far fronte agli impegni senza alcuna certezza sul futuro utile, unitamente all’obbligo di attrezzare ogni esercizio nel rispetto delle norme emanate a tutela della sicurezza e della salute pubblica, per minimizzare i rischi di riacutizzazione dei contagi, in assenza al momento, per molti settori, di una regolamentazione di dettaglio che permetta agli operatori di conoscere con certezza le modalità organizzative future previste per le loro attività”.

I consiglieri parlano anche dell’emergenza “derivante dagli affitti dei locali in cui si svolgono le varie attività, dagli oneri delle concessioni in gestione delle stesse, dalle imposte comunali che dovrebbero tenere conto delle acute difficoltà emergenti, dalle posizioni debitorie rese critiche per molti esercenti, dai protocolli operativi imposti alle attività balneari e alberghiere”.

Come detto la richiesta è che la convocazione avvenga a stretto giro. “e comunque in data antecedente al prossimo consiglio comunale, alla presenza degli assessori al Turismo ed al Commercio, convocate le associazioni di categoria, i comitati rappresentativi e le sigle sindacali, il cui svolgimento può essere predisposto anche con modalità telematiche, secondo le prescrizioni sulla sicurezza ed il prudente distanziamento sociale, per permettere ai consiglieri comunali di acquisire comunque informazioni e di fornire suggerimenti”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA