giovedì 24 Giugno 2021 – Aggiornato alle 01:23

Commissione d’inchiesta sullo stadio, Gabrielli eletto presidente. Balloni sarà il vice

La prima seduta si è tenuta martedì pomeriggio
commissione
di Massimo Falcioni
11 Maggio 2021

Condividi o stampa

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su print

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

POTREBBE INTERESSARTI

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

commissione

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Bruno Gabrielli è stato eletto all’unanimità alla presidenza della commissione d’inchiesta dedicata alla questione stadio. “Non ha ruoli in altre commissioni e lo rende libero e svincolato da altre interferenze – spiega Domenico Pellei – inoltre abbiamo ritenuto che abbia delle competenze per ricoprire il ruolo”. Per la vicepresidenza è stato nominato invece Gianni Balloni.

L’organismo è composto tredici membri, 8 di maggioranza e 5 di minoranza. Ballatore e Chiodi per Forza Italia, Balloni e Massimiani per Fratelli d’Italia, Curzi e Del Zompo per la Lega. Ed ancora Lelli e Crescenzi a rappresentanza delle civiche Siamo San Benedetto e San Benedetto Protagonista.

Sul fronte dell’opposizione, invece, a partecipare sono Di Francesco (Pd), Pellei (Udc), Mandrelli (Articolo Uno), Sanguigni (Ripartiamo da Zero) e Gabrielli (gruppo misto).

La commissione dovrà produrre una relazione dei lavori entro quaranta giorni.

“Ringrazio i miei colleghi di minoranza che hanno mi hanno tributato questo riconoscimento – afferma Gabrielli – ringrazio anche l’amministrazione che si è dimostrata lineare e trasparente. Io faccio l’augurio di buon lavoro a ognuno di voi. Spero che questa indagine possa essere chiara e fruttuosa. E’ doveroso nei confronti del consiglio e dell’intera città. Ribadisco che la commissione d’indagine non è una commissione d’inchiesta parlamentare, non ha poteri giudiziari. Tuttavia dovrà controllare tutti gli atti. Non sarà un’aula di tribunale, non cerchiamo colpevoli”.

La prima vera seduta si terrà non prima della prossima settimana e avverrà in presenza, con limitazione ai soli componenti.

“I nostri saranno ruoli istituzionali, eviteremo strumentalizzazioni politiche”, precisa Balloni. “Non siamo in campagna elettorale. Il tema è delicato, speriamo di svolgere il lavoro in maniera distaccata, evitando scivoloni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CONSIGLIATI PER TE