venerdì 24 Settembre 2021 – Aggiornato alle 11:28

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

PUBBLICITA’ ELETTORALE

bottiglieri 400
In assise

Colli del Tronto, il consiglio comunale approva la variante al Piano Regolatore

L’edilizia sostenibile verrà incentivata concretamente con la riduzione degli oneri concessori, in particolare nel recupero dell’edificato
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su print

PUBBLICITA’ ELETTORALE

muzi 400

PUBBLICITA’ ELETTORALE

spazzafumo 250
spazzafumo 550
pro shop 250
COLLI DEL TRONTO

Dopo oltre vent’anni a Colli del Tronto arriva la Variante al Piano Regolatore. Nella seduta consiliare del 7 giugno è stata approvata in via definitiva la variante al Prg del Comune: innovativa nel metodo e votata alla sostenibilità ambientale. Un obiettivo fortemente voluto dall’amministrazione, dopo che le varie amministrazioni che si sono succedute avevano avviato progetti mai portati a termine.

Gli indirizzi politici dettati al progettista, l’ingegnere Antonella D’Angelo, e al geologo Tonino Colletta sono stati chiari e precisi sin dalle prime battute: risoluzione di problematiche pregresse, incentivo all’utilizzo di aree già destinate all’edificazione e all’edilizia sostenibile, recupero del patrimonio edilizio esistente, stop al consumo di suolo.

Sulla base delle linee di indirizzo è stata avviata una campagna di ascolto rivolta a tutti i cittadini e alle realtà produttive; per più di un anno sono stati ascoltati con cadenza settimanale tutti coloro che avevano formulato istanza all’Amministrazione, alla presenza sia della parte tecnica che della parte politica, con impegno costante da parte del Sindaco Andrea Cardilli nell’ascolto dei cittadini.

La proposta finale – sottoposta con esito favorevole al lungo iter burocratico previsto per legge e seguita con attenzione e competenza negli anni dall’Ufficio tecnico comunale – prevede l’invarianza delle aree edificabili, con il solo inserimento di alcune piccole a completamento dell’edificato, previa retrocessione di altre aree con saldo zero rispetto al consumo di suolo.

L’edilizia sostenibile verrà incentivata concretamente con la riduzione degli oneri concessori, in particolare nel recupero dell’edificato, il recupero dei fabbricati esistenti verrà valorizzato con la redazione di schede di dettaglio, i progetti a norma già redatti saranno ottimizzati per renderli attuabili e sostenibili. Sono infine previsti interventi strategici sulla viabilità finanziati con il contributo straordinario di costruzione previsto per i nuovi insediamenti.

tua cialda 250

PUBBLICITA’ ELETTORALI

silvia castelli 250
mariadele girolami
canducci 250

Ultime notizie

soriano 250

TI CONSIGLIAMO NOI…