domenica 24 Ottobre 2021 – Aggiornato alle 20:29

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

salone bio 2
La polemica

Chiodi: “Fatto tanto per il commercio. L’amministrazione Gaspari non si mosse per arginare l’abusivismo”

Frecciata a Pietro Canducci: "Lo abbiamo ricevuto, si presentava come referente di un gruppo di persone. Comincio a pensare che fossero azioni propedeutiche a una discesa in campo"
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su print
pro shop 250
SAN BENEDETTO DEL TRONTO
salone bio 2

“A livello regionale siamo stati i primi a far ripartire commercio su aree pubbliche in sicurezza. Questo ha dato impulso al settore dopo il lockdown”. Carmine Chiodi risponde a Pietro Canducci che aveva parlato di attività produttive in crisi e dei danni che causerebbe di una nuova vittoria del centrodestra. “Abbiamo abbattuto la Tari del 33% per le attività produttive – prosegue Chiodi – inoltre abbiamo promosso l’ampliamento delle occupazioni sul suolo pubblico. E’ vero, c’erano disposizioni nazionali ma siamo stati pronti a dare risposte”.

Il coordinatore di Forza Italia ricorda inoltre le manifestazioni promosse nelle estati 2020 e 2021: “Abbiamo fatto di tutto e di più per far diventare San Benedetto attrattiva, nonostante il periodo difficile”.

Chiodi torna poi indietro con la memoria, quando era responsabile della Cidec ed era chiamato a relazionarsi con l’amministrazione Gaspari: “All’epoca denunciai il problema dell’abusivismo commerciale. Lo sottovalutarono. Anzi, mi dissero di non recarmi più in Municipio. Il bubbone è scoppiato di conseguenza, cosa fecero loro per arginare l’emergenza?”.

Tornando a Canducci, Chiodi cita infine gli incontri avvenuti con l’operatore turistico negli ultimi tempi: “Lo abbiamo ricevuto, si presentava come referente di un gruppo di persone. Comincio a pensare che fossero azioni propedeutiche a una discesa in campo al fianco del fratello”.

conad 250

Ultime notizie

andre media 250

TI CONSIGLIAMO NOI…