Cena fascista di Acquasanta, Enrico Mentana torna alla carica: “Acquaroli è impresentabile”

Print Friendly, PDF & Email

ASCOLI PICENO – Enrico Mentana torna alla carica e punta il dito contro Francesco Acquaroli che lo scorso 28 ottobre partecipò alla cena di Acquasanta che presentava nel menù simboli fascisti. “Uno dei principali invitati a quella cena è ora il candidato unico del centrodestra per la presidenza della Regione Marche, non è accettabile”, tuona il direttore del Tg La7. “Proprio sulle montagne sopra Ascoli nella fase finale della seconda guerra mondiale rimase nascosta per oltre un anno in un fienile insieme ai genitori e alla sorellina una ragazzina che aveva la colpa di essere ebrea, destinata quindi nelle intenzioni dei nazisti e dei loro vassalli fascisti al campo di sterminio. Dieci anni dopo quella donna mi mise al mondo. Non sarei degno del suo amore se oggi non dicessi che quel candidato è semplicemente impresentabile”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA