venerdì 1 Luglio 2022 – Aggiornato alle 16:40

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

In tv

Cena di Acquasanta, riesplode la polemica. Boldrini a Piazzapulita: “Acquaroli era presente”

“Non è goliardia. La destra della Meloni è una destra reazionaria e oscurantista, non abbastanza improntata all’europeismo"
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su print
SAN BENEDETTO DEL TRONTO

A oltre due anni e mezzo di distanza torna a far discutere la cena di Acquasanta Terme. A far riesplodere la polemica è Laura Boldrini, ospite giovedì sera a Piazzapulita. Nell’ambito della discussione su Giorgia Meloni e sulla destra italiana, l’ex presidente della Camera ha rispolverato la vicenda dell’appuntamento elettorale del 28 ottobre 2019 che presentava nel menù simboli fascisti.

“Il presidente della Regione Marche di Fratelli d’Italia ha frequentato cene con immagini riferite al fascismo”, ha accusato la Boldrini riferendosi a Francesco Acquaroli. “Immagini di Mussolini, di Hitler, segnaposto con le svastiche. Questo è presidente della Regione Marche. Questo fa ridere? E’ goliardia? No, per me non è goliardia. Se la definiamo tale sottovalutiamo un problema che esiste”.

La Boldrini ha inoltre bocciato la politica portata avanti dalla leader del partito: “La destra della Meloni è una destra reazionaria e oscurantista, non abbastanza improntata all’europeismo, che non può guidare un Paese fondatore dell’Ue, che non sa prendere le distanze dall’estremismo che la infiltra e che non è liberale”.

kokeshi

Ultime notizie

andre media 250

TI CONSIGLIAMO NOI…