Caso De Berardinis, la minoranza torna all’attacco: “Alla fine pagherà la collettività”

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Rosaria Falco, Giorgio De Vecchis, Marco Curzi, Flavia Mandrelli, Andrea Sanguigni e Tonino Capriotti si scagliano contro il Comune per la decisione di resistere in Tribunale all’azione legale promossa dal dirigente Roberto De Berardinis.

“Torniamo a chiedere: alla fine, si vorranno addebitare tutti i costi alla collettività con la scusa della dovuta difesa dell’ente? Tale comportamento è l’ennesima prova che l’amministrazione è sempre stata perfettamente consapevole delle azioni illegittime, e infondate messe in atto dal consigliere Troli, in quanto conferma e appoggia le iniziative intraprese in sede disciplinare nei confronti del De Berardinis”.

Quindi osservano: “Auspichiamo che qualcuno presto gliene chieda il conto, e che le diffide inviate a suo tempo dai consiglieri di minoranza al sindaco, al Segretario Generale e al Respnsabile Anticorruzione, affinché si recedesse dalle azioni intraprese e si annullassero immediatamente i procedimenti disciplinari illegittimi, raggiungano lo scopo dichiarato di addossarne le conseguenze economiche pregiudizievoli sui diretti responsabili”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI