Capriotti: “Basta con le battute di pessimo gusto. Ma Piunti ha letto il testo della diffida?”

Print Friendly, PDF & Email


SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Un sindaco dovrebbe unire tutte le forze politiche per risolvere i problemi dei cittadini e non limitarsi a battute di pessimo gusto”. Non si spegne il fuoco della polemica a due giorni dall’accesissimo confronto tra Piunti e Urbinati sul tema dell’ospedale. A supportare il consigliere regionale arriva Tonino Capriotti, irritato per quel “non è un mio problema” uscito dalla bocca del sindaco a proposito del rischio della mancata firma unanime della diffida contro la Regione.

“Se non è un suo problema allora di chi è? Come se firmare un testo di diffida o un altro sia la stessa cosa. A questo punto mi chiedo: ma il sindaco l’ha letta la diffida o è rimasto a Johnny Stecchino? Su questo mi permetto di dirle: caro sindaco, non si risponde ad una domanda ben precisa facendo battute di pessimo gusto, non ci fa bella figura lei, né la città che rappresenta”.

Capriotti insiste: “Invece di tirare la campagna elettorale a Castelli entri nel merito delle questioni e le affronti con serietà, evitando di deridere chi potrebbe darle una mano”.


CONDIVIDI