Canducci: “Sui temi ambientali fatti passi indietro. Ci vorrà tempo per ripartire”

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Paolo Canducci torna a criticare l’amministrazione e prende come spunto il provvedimento del Comune di Fan che ha vietato l’uso di plastica in spiaggia. “In tanto hanno preso la stessa iniziativa – dice l’ex assessore all’ambiente – dispiace vedere che la nostra città per l’ennesima volta ha dimostrato di restare indietro”.

Canducci ripercorre quindi i dieci anni di esperienza nella giunta Gaspari: “Ricordo il piano del fotovoltaico su edifici pubblici premiato a livello nazionale, la raccolta differenziata con eliminazione dei cassonetti in centro e sul lungomare, la spiaggia per cani alla foce dell’albula e al porto, i bat box, il recupero della riserva sentina , il progetto di monitoraggio dei torrenti cittadini, gli interventi antiallagamento,gli incentivi ai cittadini per acquisto auto a gpl e caldaie a condensazione, la certificazione ambientale del Comune, il premio Comuni virtuosi, la nuova scuola Alfortville con tetto verde, chilometri di piste ciclabili, le colonnine di ricarica delle auto elettriche e tante altre iniziative”.

Conclude: “Peccato, altra occasione persa. Ci vorrà tempo per restituire a San Benedetto il ruolo che merita a livello regionale e nazionale ma si dovrà fare per il benessere e lo sviluppo della nostra città. Con pazienza ma va fatto”.

CONDIVIDI