Bocciato il pacchetto terremoto. Rivolta dei sindaci: “Siamo pronti a restituire la fascia”

Print Friendly, PDF & Email

La Commissione Bilancio della Camera non dà il via libera al pacchetto con le misure per le zone del terremoto 2016 e nelle aree colpite scoppia la protesta. Con in prima linea i sindaci che annunciano di essere pronti a restituite le fasce tricolori al presidente del Consiglio Giuseppe Conte se le norme non saranno reinserite: “Non siamo più disposti ad andare avanti in queste condizioni – affermano -, vogliamo conoscere immediatamente gli atti della Commissione e comprendere perché il pacchetto di misure sia stato estromesso dal decreto Rilancio. A queste condizioni ci pensi il Governo a gestire la ricostruzione, noi sindaci non siamo più disposti a lavorare così”. Gli emendamenti contenevano, tra le altre cose, la stabilizzazione del personale degli Uffici speciali, la proroga dello stato di emergenza dopo il 31 dicembre, l’aumento degli incentivi per i tecnici chiamati a nuovi adempimenti tra cui l’autocertificazione dei progetti e la destinazione del 5% dei fondi della ricostruzione pubblica a favore delle attività produttive del cratere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA