Bidoni dei rifiuti nei parcheggi per disabili e sulle strisce pedonali. Succede a Grottammare, Vesperini: “Inacettabile pressapochismo”

Print Friendly, PDF & Email

GROTTAMMARE – In via Roma, in centro, ci sono i bidoni dei rifiuti nel parcheggio riservato ai disabili. In via Pirandello, nel cuore di zona Ascolani, i cassonetti si trovano sulle strisce pedonali. A denunciare la situazione è il consigliere di opposizione Lorenzo Vesperini che punta il dito contro l’amministrazione comunale parlando di “pressapochismo gestionale”. Vesperini mostra la situazione relativa all’area centrale e in quella periferica. In via Roma, la strada che costeggia al ferrovia e si incrocia con il corso grottammarese, ci sono dei bidoni condominiali piazzati all’interno del rettangolo giallo che, in teoria, dovrebbe rappresentare un parcheggio riservato ai disabili. “Questo – spiega Vesperini – deve far riflettere la città sul sistema adottato dall’amministrazione in materia di controllo. Ritengo inaccettabile che nessuno abbia denunciato questo stato che evidenzia un pressapochismo gestionale.

Stessa storia in via Foscolo, in zona Ascolani, dove altri bidoni sono piazzati anche sulle strisce pedonali. “Le responsabilità – continua il capogruppo di Grottammare Città Unica – non sono da addebitare alla Picenambiente che svolge il servizio ma a chi decide gli stalli di raccolta per il servizio (ufficio e assessore preposto). Di situazioni come queste Grottammare è piena e tutto ciò rimarca quanto sia scadente la gestione dei rifiuti che è priva di un un progetto ben definito e responsabile. Nessuno si è preso la briga di individuare aree idonee alla raccolta rifiuti, ma assistiamo ad una gestione “ad personam”. Questo è il sistema di raccolta che non soddisfa la città con pseudo Green card che non hanno funzionalità con bidoni sparsi per la città. Noi chiediamo il rispetto della regolamentazione europea in materia, che impone una tassa in base al conferimento con isole ecologiche a tariffazione puntuale e non questo scempio urbano”.