giovedì 8 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 15:14
giovedì 8 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 15:14

Aumento bolletta dell’acqua, Canducci alza la voce in consiglio: “Spazzafumo non ha raccolto i nostri indirizzi”

"Abbiamo un sindaco a rimorchio degli altri colleghi". Anche il Pd polemico
weedy

SAN BENEDETTO DEL TRONTO
Il caso Ciip approda in consiglio comunale. Ad affrontare la questione dell’aumento delle bollette dell’acqua (+7,5% nel 2023) è Paolo Canducci, promotore di un’interrogazione relativa al problema degli allagamenti in città.

“In questo emiciclo non è stato ratificato il bilancio, un fatto che non ha precedenti – accusa l’esponente dei Verdi – bilancio dove oltretutto non erano previsti aumenti di tariffe per coprire gli investimenti. Anzi, il documento ci fu presentato in commissione con grandi utili. Utili che evidentemente scompaiono perche è previsto un incremento deliberato da un comitato ristretto di cui fa parte Spazzafumo, che non aveva raccolto i nostri indirizzi”.

Canducci elogia gli amministratori che si sono opposti in massa ad aumenti peggiori, ma osserva: “Da qui al 2024 tariffa pare che la tariffa aumenterà del 24%. Abbiamo un sindaco a rimorchio degli altri colleghi. Mi auguro che il prossimo bilancio preveda meno utili, più lavori e bollette non aumentate”.

Sul tema alza la voce anche il Pd: “Chiederemo a Spazzafumo di relazionare in assise rispetto alle sue scelte”, afferma il segretario provinciale Francesco Ameli. “Ringraziamo tutti i sindaci che hanno scelto di non approvare la delibera attraverso la loro non partecipazione o voto contrario, andando oltre le loro appartenenze politiche”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PUBBLICITA’

antica osteria del borgo
infinito 250

TI CONSIGLIAMO NOI…