https://www.fondazionecarisap.it/
mercoledì 21 Febbraio 2024
Ultimo aggiornamento 11:38
https://www.fondazionecarisap.it/
mercoledì 21 Febbraio 2024
Ultimo aggiornamento 11:38

Spina si difende: “Quel terreno non era mio”

Pubblicato da 

Redazione
 lunedì 13 Aprile 2015

ASCOLI PICENO • Nega ogni addebito l’imprenditore Sergio Spina che, poco fa, è stato ascoltato dal Procuratore Capo di Ascoli Michele Renzo all’indomani dell’arresto per corruzione. L’ex presidente della Sambenedettese avrebbe dichiarato di essere completamente estraneo alla vicenda dal momento che quel terreno era diviso in tre parti tutte di proprietà delle stesse persone.

Due terzi di quel lotto li avrebbe acquistati lui mentre la terza parte l’avrebbe comprata il maresciallo della Guardia di Finanza. Spina afferma però che quest’ultima compravendita non lo riguardava dal momento che la trattativa sarebbe stata tutta tra il militare e i vecchi proprietari. In sostanza affermerebbe di non essere mai stato il proprietario di quel terreno.

Su tutto, inoltre, ci sarebbe anche il fatto che la vicenda avrebbe dovuto finire in prescrizione dal momento che i fatti contestati sarebbero avvenuti tra il 2005 e il 2007. “Le vicende del 2007 – spiega l’avvocato Francesco Voltattorni, legale di Spina – sono cadute in prescrizione nel 2013”.

© LA NUOVA RIVIERA|RIPRODUZIONE RISERVATA

Le ultime notizie

kokeshi
garofano
new edil
coal
fiora
salone bio 2
jako

TI CONSIGLIAMO NOI…