giovedì 16 Settembre 2021 – Aggiornato alle 21:43

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

PUBBLICITA’ ELETTORALE

bottiglieri 400

Dal teatro al giardino. A Roccafluvione l’impresa sociale “Con i Bambini” sostiene nuovi progetti pensati dai giovani

Coinvolti settecento ragazzi delle scuole
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su print

PUBBLICITA’ ELETTORALE

muzi 400

PUBBLICITA’ ELETTORALE

spazzafumo 250
spazzafumo 550
olive 250

ROCCAFLUVIONE – Dare nuova vita al teatrino parrocchiale danneggiato dal sisma a Roccafluvione, realizzare uno spazio verde come punto di ritrovo a Comunanza: sono alcune delle idee progettuali presentate da giovani del territorio e selezionate nel concorso “Idea Mia… Valore per tutti” che mette a disposizione 20mila euro. L’iniziativa, coordinata da Ama Aquilone cooperativa sociale, è finanziata dall’Impresa sociale Con i Bambini, nell’ambito del fondo per il contrasto della povertà minorile che dal 2018 sostiene attività pedagogiche multidisciplinari ed interattive mediante la partecipazione attiva di scuola, famiglie e Terzo Settore nei territori dell’ascolano colpiti dal sisma del 2016 e 2017.

Oltre ai 700 ragazzi degli Istituti Scolastici “IC del Tronto e Valfluvione”, Istituto Comprensivo “Don Giussani” di Monticelli, “Istituto Comprensivo Interprovinciale dei Sibillini”, Istituto d’Istruzione Secondaria “Fermi – Sacconi – Ceci’”, Liceo Scientifico “B. Rossetti”, tra i partner coinvolti l’Associazione BTS, APS Vivo, l’Associazione Wega Formazione, la sezione CAI di Ascoli Piceno, Casa Famiglia S. Gemma Galgani, Cooperativa Sociale P.A.Ge.F.Ha, l’Associazione Pescara del Tronto 24-8-16 Onlus, la Proloco di Roccafluvione, Slow Food Piceno, la Locanda Terzo Settore, l’ Università degli Studi di Camerino e il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Pisa. Quattro, dunque, le idee progettuali scelte tra le numerose pervenute. Si aggiudica il primo premio “Tra te e me” dei ragazzi di Roccafluvione con l’idea della rigenerazione del teatrino parrocchiale per anni fulcro dell’aggregazione giovanile e cuore culturale della comunità. Nella stessa direzione anche la proposta de “Il giardino dei Giusti”, presentata dalla classe 3° A della scuola secondaria di 1° Grado “G. Ghezzi” di Comunanza: uno spazio verde per favorire la socializzazione tra i giovani e nella comunità, al fine di contrastare isolamento e distanziamento sociale.

Arte, ambiente e cultura s’incontrano nell’idea presentata dalle 2° classi B, C e D dell’Istituto “Don Giussani” di Ascoli Piceno: nell’idea “Caccia ai tesori piceni”, sono i ragazzi i veri protagonisti e messaggeri alla pari del patrimonio identitario del proprio territorio. Nel “Do-Re-Musica”, il 4° progetto selezionato, presentato dalla Classe 3° B della scuola Secondaria di I grado “G. Ghezzi”, è la musica il fil rouge che permetterà di creare legami nella comunità, attraverso attività esperienziali intergenerazionali. Tra le proposte più innovative, ma non finanziabili, sono state presentate una cartolibreria sociale gestita dai giovani di Venarotta, un’App a supporto dello sviluppo emotivo ed un’attività di book crossing all’interno della città di Ascoli. Intanto nei giorni scorsi si è tenuto l’evento conclusivo “Idea MIA … Valore per TUTTI”, nell’ambito della Call for Ideas indetta dal progetto “MIA! Memoria, Identità, Ambiente!”.

L’incontro on-line ha visto una forte partecipazione di giovani e non, importante occasione per evidenziare la richiesta di protagonismo dei ragazzi, specie in questo momento di isolamento forzato.  Un chiaro segnale della volontà di impegnarsi nella promozione del loro territorio e di essere protagonisti attivi tanto nella progettazione quanto nell’esecuzione di attività, che oltre a valorizzare i territori colpiti dal sisma 2016 e 2017, favoriranno il ritorno ad una migliore aggregazione e socializzazione. «Celebrare la fine di un percorso di accompagnamento alla costruzione di idee progettuali dei partecipanti al progetto, iniziato lo scorso anno in classe – afferma Roberto Paoletti, Presidente di BTS di Ascoli Piceno – e continuato in modalità online da Bottega del Terzo settore, è di vitale e strategica importanza in un momento come questo, per guidare e modellare la carica innovativa dei giovani, rendendoli protagonisti della valorizzazione di un bene comune a beneficio della collettività negli anni a venire».

Il vicepresidente dell’impresa sociale “Con i Bambini” Marco Rossi Doria dichiara: «Ringrazio, anche a nome del Presidente Borgomeo, tutti gli operatori per il loro impegno ed entusiasmo. MIA! rappresenta un’importante innovazione educativa non solo nell’area ascolana, ma per tutte le aree del centro Italia colpite dal sisma 2016/2017». Ama Aquilone, in occasione del quarantennale delle sue attività a supporto delle fragilità dell’umano, con il progetto MIA! riafferma l’importanza di risposte condivise alle esigenze dei minori «al centro delle dinamiche sociali, perché dai più giovani passa la progettazione del futuro del Paese , afferma Barbara Di Pietro di Ama Aquilone Coop Soc. – in linea con la vision di tutto il partenariato che, all’unanimità,  ha deciso di continuare le attività del progetto fino a settembre 2021».

1941 250

PUBBLICITA’ ELETTORALI

piunti 250
carmine chiodi
canducci 250

Ultime notizie

bagnini 250

TI CONSIGLIAMO NOI…